Domenica 05 Novembre 2017 - 13:00

Venezia, corpo di un neonato trovato in una discarica

Rinvenuto da due dipendenti nella struttura di raccolta di Musile del Piave. Non è stato ancora possibile stabilirne il sesso. Era in un sacchetto di plastica

Esplosione di un ordigno davanti alla porta di un abitazione a Pioltello

Un neonato (il sesso non è ancora stato stabilito) è stato trovato questa mattina nella discarica di Musile del Piave vicino a Venezia. Sono stati due lavoratori della discarica a intrevederlo tra la spazzatura, chiuso in un sacchetto di plastica. Il corpo del piccino era già molto decomposto ed è per questo che il sesso non è stato ancora stabilito. Ovviamente, i lavori nella discarica si sono immediatamente fermati e sono stati chiamati i carabinieri.

E' stata subito ordinata l'autopsia, ma non sarà facile stabilire la provenienza del neonato perché nella discarica di Musile del Piave arrivano rifiuti da diverse regioni del centro e del nord. I carabinieri hanno lanciato un appello affinché chiunque abbia visto o sappia qualcosa si faccia vivo in qualunque forma-

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Convegno di Forza Italia Primavera Italiana

Processo Mose, quattro anni a Matteoli. Assolto ex sindaco Orsoni

Ex ministro condannato per corruzione. Pene abbastanza pesanti anche per diversi funzionari e imprenditori coinvolti nella vicenda

Vaccini, moratoria Veneto: fino al 2019 per presentare documenti

Vaccini, moratoria Veneto: per i documenti c'è tempo fino al 2019

Posticipata la scadenza per consegnare le carte per i bimbi da zero a sei anni ed evitare la decadenza dell'iscrizione agli asili nido e infanzia

Liam Gallagher solo tour

Treviso, salta il concerto di Liam Gallagher: l'ira dei fan

L'esibizione dell'ex Oasis cancellata per maltempo, ma l'annuncio arriva mentre tutti sono in viaggio: "Chi rimborserà spostamenti e alberghi?"

Veneto, un morto e 2 feriti in un incidente stradale sulla A4

I feriti sono stati presi in cura dai sanitari del suem 118 e portati in ospedale. Niente da fare nonostante i soccorsi per il conducente di un altro mezzo