Venerdì 18 Novembre 2016 - 11:15

All'asta vestito di Marylin usato per compleanno di JFK

Aggiudicato per 4,8 milioni: lo aveva indossato nella sua interpretazione di 'Happy Birthday', dedicata all'allora presidente Usa

Venduto all'asta un vestito di Marylin Monroe per 4,8 milioni di dollari

È stato venduto a un'asta a Los Angeles per 4,8 milioni di dollari l'abito indossato da Marilyn Monroe quando cantò la celebre 'Happy Birthday, Mr. President' all'allora presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy a una cerimonia di raccolta fondi del partito democratico, al Madison Square Garden di New York il 19 maggio 1962. Ripley's Believe it or Not ha acquistato l'abito disegnato da Jean Louis e ricoperto di paillettes, ha dichiarato in un comunicato la sede della casa d'aste Julien's Auctions.

Il colore dell'abito, abbinato all'incarnato dell'attrice, diede allora la sensazione di esserle stato cucito addosso, quasi che Monroe fosse nuda. La performance "di Marilyn Monroe che canta 'Happy Birthday, Mr. President' è sicuramente una dei più famosi spettacoli improvvisati nella storia americana", ha dichiarato Darren Julien, presidente e amministratore delegato della casa d'aste. L'abito era stato acquistato per 1.26 milioni di dollari da Martin Zweig, a un'asta di Christie. Zweig, ha riferito la casa di moda, aveva considerato l'abito un investimento e lo aveva conservato su un manichino all'interno di una teca cotrollata climaticamente.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Vogue Party a Parigi

Molestie, modelli accusano il fotografo Testino. Vogue: "Stop collaborazioni"

Dopo il caso Weinstein, lo scandolo coinvole ora il mondo della moda. Nel mirino anche il collega Bruce Weber

Milano, ultimi preparativi per la Prima della Scala

Scala, oggi la prima con il ritorno dell'Andrea Chénier e Anna Netrebko

La protagonista è Anna Netrebko, considerata da molti una nuova Callas

Attesa a Napoli per la pizza patrimonio immateriale dell'Unesco

Unesco, l'arte della pizza diventa patrimonio dell'umanità

Un riconoscimento a lungo atteso, che premia i pizzaiuoli, il loro lavoro, la loro identità