Giovedì 02 Marzo 2017 - 18:00

Bruxelles, veicolo sospetto con bombole gas: udita esplosione

Preoccupazione nella capitale belga: zona presidiata

Veicolo sospetto con bombole gas a Bruxelles: evacuata la zona

 C'era un uomo segnalato come radicalizzato alla guida del veicolo fermato a Bruxelles a bordo del quale c'erano delle bombole di gas. È quanto riporta l'emittente belga francofona Rtbf, citando come fonte il sindaco di Saint-Gilles, Charles Picqué. Secondo la sua ricostruzione, "sono i poliziotti di Saint-Gilles che hanno individuato una vettura per eccesso di velocità. L'hanno seguita" e "sono riusciti a fermarla". Inoltre "la persona che guidava era segnalata come radicalizzata. Hanno chiesto di aprire il bagagliaio della macchina, ma la persona si è rifiutata. Hanno allora forzato il bagagliaio e hanno scoperto le bombole di gas". Secondo Picqué, in questo momento è "difficile misurare il livello di pericolosità" del materiale contenuto nel veicolo.

Un giornalista di Reuters riferisce di avere sentito una piccola esplosione circa un'ora dopo la diffusione della notizia. Non è chiaro se si sia trattato o meno di un'esplosione controllata da parte della squadra di artificieri che è stata dispiegata sul posto.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Attentato a Barcellona, van contro folla sulle Ramblas. Almeno due morti e decine di feriti

L'autista è fuggito a piedi: la polizia cerca un uomo bianco, alto circa un metro e settanta

Grecia, muore italiano a Zante: rientro salma nel pomeriggio

Grecia, muore italiano a Zante: rientro salma nel pomeriggio

L'ambasciata di Atene è in contatto con la famiglia per prestare la massima assistenza

Brexit, governo May: "Niente visti per viaggiatori Ue in Gb. Ma permessi per lavorare"

Brexit, governo May: "Niente visti per viaggiatori Ue"

La libera circolazione rimarrà anche dopo il divorzio, le imprese dovranno chiedere autorizzazioni

Rientra in Italia il re delle slot Corallo, arrestato nel 2016

Rientra in Italia il re delle slot Corallo, arrestato nel 2016

Ritenuto il promotore di un'associazione a delinquere a carattere transnazionale