Sabato 16 Luglio 2016 - 13:00

Varese, uccide moglie a martellate e poi si costituisce

E' accaduto a Laveno Mobello, l'uomo ha confessato ai carabinieri l'omicidio

Varese, uccide moglie a martellate e poi si costituisce

Una donna è stata uccisa dal marito a Laveno Mombello, in provincia di Varese. Il marito si è costituito ai carabinieri di Luino, che si stanno occupando delle indagini e hanno raccolto la confessione dell'uomo. Secondo le prime informazioni la vittima, Loretta Gisotti, 54 anni, è stata uccisa a martellate. Sul corpo anche dei segni di strangolamento. L'omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una violenta lite tra i due coniugi: l'uomo ha perso la testa e ha colpito ripetutamente la moglie. Per la donna non c'è stato niente da fare: quando sono arrivati i soccorsi del 118 era già morta.
 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Matteo Salvini in via a Sant’Albino a Monza, da Sergio Bramini

Bramini non si arrende: "Politica ascolti la rabbia, sarò consulente del governo"

L'imprenditore monzese ha dovuto dichiarare fallimento nonostante un credito nei confronti della pubblica amministrazione di diversi milioni di euro. Ma adesso è pronto a lottare e ripartire

Casapound presenta il programma in vista delle elezioni del 4 marzo

Milano, aggressione neofascista: vittime riconoscono candidata di CasaPound

Le due donne picchiate non hanno dubbi: c'era anche Angela De Rosa nel gruppo di aggressori

Padova vs Feralpisalò

Bullismo contro un compagno di scuola: arrestati due sedicenni

E' successo a Zogno (Bergamo). I ragazzi sono stati messi in comunità. Botte e piccoli taglieggiamenti

Roma: operazione antiprostituzione

Milano, ottantunenne spara a trans: "Non devi stare qui"

E' successo in viale Fulvio Testi. Prima aveva consumato un rapporto con la trans brasiliana. Ferita ne avrà per 60 giorni