Sabato 16 Luglio 2016 - 13:00

Varese, uccide moglie a martellate e poi si costituisce

E' accaduto a Laveno Mobello, l'uomo ha confessato ai carabinieri l'omicidio

Varese, uccide moglie a martellate e poi si costituisce

Una donna è stata uccisa dal marito a Laveno Mombello, in provincia di Varese. Il marito si è costituito ai carabinieri di Luino, che si stanno occupando delle indagini e hanno raccolto la confessione dell'uomo. Secondo le prime informazioni la vittima, Loretta Gisotti, 54 anni, è stata uccisa a martellate. Sul corpo anche dei segni di strangolamento. L'omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una violenta lite tra i due coniugi: l'uomo ha perso la testa e ha colpito ripetutamente la moglie. Per la donna non c'è stato niente da fare: quando sono arrivati i soccorsi del 118 era già morta.
 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Sondrio, travolse pedoni al mercatino di Natale: accusato di strage

Il 27enne era al volante della sua auto in preda ai fumi dell'alcol e della cannabis

Prima nevicata a Milano

Neve e ghiaccio su strade e ferrovie. Blocchi in Piemonte e Liguria. Rischi alluvione in Toscana

Situazione complicata per i trasporti nel Nord Ovest. Chiuse autostrade e linee ferroviarie. La spiegazione della parola "gelicidio"

Incidente stradale a Milano, ambulanza ribaltata

Sondrio, ubriaco travolge passanti in un mercatino di Natale

Tre feriti, uno grave. Si esclude si tratti di terrorismo

Milano, attesa per la Prima della Scala

Como, blitz e perquisizioni contro Skinheads: 13 indagati

Avevano fatto irruzione in alcuni centri per protestare contro l'accoglienza dei migranti