Martedì 17 Ottobre 2017 - 12:15

Varese, ritrovata la ragazza scomparsa nel 'bosco della droga'

. Le indagini proseguiranno per accertare cosa sia accaduto nella notte di sabato e per individuare i colpevoli

Esplosione di un ordigno davanti alla porta di un abitazione a Pioltello

Dafne Di Scipio, la ventenne di Gallarate scomparsa sabato sera nella zona del 'bosco della droga' di Marnate (Va), è stata ritrovata ieri sera intorno alle 22 in un autogrill di Castronno (Va). Fonti del Nucleo investigativo di Varese confermano che la ragazza sta bene e ha detto di non essere stata sequestrata, come invece denunciato dall'uomo di 35 anni che era in sua compagnia al momento della scomparsa. 

Dafne è stata trovata a bordo di una vettura, ma per motivi d'indagine le forze dell'ordine non possono al momento rivelare l'identità delle persone che erano con lei. Per lo stesso motivo non è possibile sapere dove si trova ora la giovane. Le indagini proseguiranno per accertare cosa sia accaduto nella notte di sabato e per individuare i colpevoli del rogo dell'auto del 35enne, data alle fiamme sempre nei pressi del 'bosco della droga' di Marnate. Allontanatosi dall'auto che stava bruciando, sabato sera l'uomo aveva denunciato che Dafne era stata rapita da dei malviventi. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, falso allarme bomba in tribunale

Milano, allarme bomba davanti tribunale ma è un macina erba

L'oggetto è stato posizionato a fianco di un'impalcatura

Cernusco sul Naviglio, il luogo del lancio del sasso sulla statale

Milano, violentò turista canadese fingendosi tassista: fermato 28enne

Il ragazzo salvadoregno, rintracciato martedì in provincia di Alessandria, abusò di un'altra donna nel 2010

Fabrizio Corona in aula per l'udienza del Processo a suo carico

Corona, pm Locri indaga per riciclaggio sull'acquisto della casa milanese

Indagati i due amici dell'ex re dei paparazzi, Delfino e Bonato

Sassi dai cavalcavia, nove morti da Lentate alla Cavallosa fino a Cernusco

Ogni anno decine di episodi fortunatamente senza vittime. Ma qualche volta, i folli lanciatori hanno colpito e ucciso. La tragica storia di Letizia Berdini e dei suoi killer