Venerdì 11 Novembre 2016 - 17:45

Varese, 19enne fa sesso con paziente e dà fuoco a reparto psichiatria

La donna è affetta da patologia psichiatrica, incapace di intendere e volere

Varese, 19enne fa sesso con paziente e dà fuoco a reparto psichiatria

Ha fatto sesso con una paziente ricoverata nel reparto di Psichiatria dell'ospedale di Busto Arsizio (Varese). Per questo motivo nel pomeriggio i carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 19enne italiano di Gallarate, ricoverato nel medesimo reparto ospedaliero. Per il giovane, pluripregiudicato, le accuse sono di tentato omicidio, violenza sessuale, lesioni personali, incendio doloso, minacce e resistenza a pubblico ufficiale. I fatti, spiegano i militari dell'Arma, sono avvenuti la scorsa notte all'interno dell'ospedale. E' stata un'infermiera a sorprendere il 19enne mentre aveva dei rapporti sessuali con la vittima, una donna di 35 anni affetta da patologia psichiatrica, incapace di intendere e volere.

Il reparto di Psichiatria è stato dichiarato temporaneamente inagibile e i relativi pazienti, per un totale di 11 persone, trasferiti in analoghe strutture sanitarie di Gallarate e Saronno. Il 19enne, al termine di accertamenti sanitari, è stato giudicato "non affetto da alcuna patologia psichiatrica ma semplicemente in stato di forte alterazione" e, pertanto, sottoposto a fermo da parte dei carabinieri che lo hanno portato in carcere a Busto Arsizio dove resta a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine, l'arrestato avrebbe costretto ad avere dei rapporti sessuali con la paziente di 35 anni, per poi prendere a pugni in volto l'infermiera che li aveva scoperti. Dopodichè avrebbe appiccato un incendio all'interno di una stanza del reparto di Psichiatria dove erano ricoverata due donne. Le fiamme sono divampate da uno dei letti: la donna che vi dormiva sopra ha riportato ustioni di secondo grado alla gamba e al piede sinistro, e quando ha cercato di fuggire è caduta a terra procurandosi delle lesioni alla bocca. Medicata, ha avuto 20 giorni di prognosi. La sua compagna di stanza invece, una donna di 50 anni, è riuscita a mettersi in salvo scappando attraverso una piccola porta finestra.

Dopodichè il 19enne ha aggredito la guardia particolare giurata in servizio con un pugno al volto, poi medicato al pronto soccorso per abrasioni al labbro inferiore. Anche i carabinieri, al loro arrivo, sono stati aggrediti dal giovane: sul posto sono intervenuti i militari dell'Arma del nucleo operativo e radiomobile che, solamente a seguito dell'intervento di un'altra pattuglia in supporto, hanno immobilizzare definitivamente il ragazzo. L'incendio è stato domato dai vigili del fuoco, mentre i rilievi tecnici sono stati svolti dei carabinieri di Busto Arsizio.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cina, lo spettacolo creato dalle nuvole nel cielo di Xiamen

Le nuvole vengono da Sud. Il Meteo del 21 e 22 novembre

Due giornate all'insegna della variabilità. Cieli coperti ma anche schiarite e piovaschi, temperature in saliscendi

Sciopero bus

Non c'è accordo al governo: sciopero dei taxi in tutta Italia

Trenta sigle sindacali hanno annunciato la mobilitazione. Nencini: "Del tutto ingiutsificato"

Mafia, arresti e perquisizioni alla Regione Lazio e al Campidoglio: indagato anche Alemanno

Mafia, maxi operazione dei carabinieri a Palermo: 27 arresti

Al centro dell'indagine la famiglia mafiosa di Santa Maria di Gesù

Sede Ema, oggi il verdetto

Ema, sorteggio scatena rabbia anti Ue: all'attaco Salvini e Calderoli

L'estrazione ha premiato Amsterdam e ha scatenato le polemiche