Lunedì 21 Maggio 2018 - 11:00

Valle d'Aosta, Union Valdotaine in testa al 19,25%, vola la Lega a 17,08%

Spoglio centralizzato. L'affluenza è stata del 65,12%, con 67 mila 146 votanti su 103 mila 117 aventi diritto

Elezioni Regionali Valle d'Aosta, giornata di spoglio

Vola la Lega e perde l'Union Valdotaine. Cala ancora il Pd e crolla (rispetto alle politiche del 4 marzo) il Movimento 5 Stelle. Sono i primi dati parziali delle elezioni regionali in Val D'Aosta. A scrutinio terminato (67.160 schede votate), l'Union Valdotaine è al 19,25% (7 seggi), seguita a poca distanza dalla Lega Salvini Vallee d'Aoste al 17,06% (7 seggi). L'Union Valdotaine progressista è al 10,59% (4 seggi), il M5S registra il 10,44% (4 seggi) e l'Area Civica al 10,66% (4 seggi). Il Pd si attesta al 5,39%, mentre il Centro Destra Valle d'Aosta, che comprende FI e FdI, si ferma al 2,92%%: entrambi non avranno seggi in Consiglio Regionale. Prima del Pd, si classificano gruppi locali come Alpe (9,00% e 3 seggi), Impegno Civico (7,54%, 3 seggi) e Mouv (7,13%, 3 seggi). Un governo regionale, allo stato, sembra quasi impossibile: Lega e M5S arrivano a 11 seggi su 35 e, dall'altra parte anche Uv e Uvp arrivano a 11. Alla fine, entreranno in gioco le formazioni minori schierandosi con una delle due possibili coalizioni.

Gli spostamenti, rispetto alle precedenti regionali (ma anche alle politiche dello scorso 4 marzo) sono notevoli. Nel 2013, l'UV prese il 33,47%, la Stella Alpina-Lega Nord il 12,25%, il centrodestra 4,21%, Pd 8,88, l'UV progressista il 19,21%, gli ecologisti il 12,41 mentre il M5S arrivò al 6,52%. E rispetto alle politiche del 4 marzo scorso, c'è da registrare il crollo verticale del M5S (già verificatosi in Molise e Friuli) che ha perso  oltre la metà del suo 24,10%. La Lega era arrivata al 17,45% e il Pd  (in coalizione con Uv, Uvp e Epav) al 21,74% (paragone, quindi, impossibile. Il centrodestra (Fi, FdI e Nuova Valle d'Aosta), all'8,33%..

Domenica la percentuale definitiva di affluenza al voto è stata del 65,12%, con 67 mila 146 votanti su 103 mila 117 aventi diritto. Nel 2013, aveva votato il 73,03% degli aventi diritto, secondo quanto fa sapere la presidenza della Regione.

Lo scrutinio delle schede elettorali si svolge in via sperimentale e provvisoria, attraverso un sistema centralizzato, come prevede la legge regionale del 16 ottobre scorso: avverrà infatti in quattro sedi (nei comuni di Saint Pierre, Fenis, Verres ed Aosta) dove i voti espressi affluiranno dai 151 seggi, distribuiti in 74 comuni, in gran parte di montagna.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Milano, Salvini al Gazebo della Lega per votare  il contratto di governo con M5s

Genova, la promessa di Salvini: "Nella prossima manovra soldi per messa in sicurezza del Paese"

Il ministro dell'Interno assicura: "Faremo una radiografia dell'Italia che soffre, bisogna intervenire prima"

Genova, Conte: "Revoca concessione ad Autostrade. Stato di emergenza per 12 mesi e 5 miliardi"

Anche Toninelli e Di Maio contro la società: "Vertici si dimettano, multe da 150 milioni". La replica: "Monitoraggio ogni 3 mesi. Dimostreremo adempimenti"

Genova, da Baroni (M5S) tweet contro grandi opere, poi lo rimuove. Web insorge: "Sciacallo"

Bufera sul deputato pentastellato. Pd: "Usa la sciagura per fare propaganda"

Vertice tra i 'big' del governo: "Impegno su debito". Scende lo spread

Telefonata tra Conte, Di Maio, Salvini e Tria. Il differenziale Btp-Bund in calo dopo aver toccato quota 278 punti base