Domenica 31 Gennaio 2016 - 17:45

Valentino Rossi torna in pista a Sepang: C'è da lavorare

" Lo spirito è buono perché comunque il primo test è sempre bello, è sempre divertente ritornare in moto dopo due mesi di stop. E poi sarà un test molto importante questa volta, perché ci sono tante cose da provare" ha detto il Dottore

Valentino Rossi

"Con quale spirito torno in pista? Lo spirito è buono perché comunque il primo test è sempre bello, è sempre divertente ritornare in moto dopo due mesi di stop. E poi sarà un test molto importante questa volta, perché ci sono tante cose da provare, tante cose cambiano e quindi ci sarà molto da lavorare". Così Valentino Rossi intervistato da Sky Sport in vista dei primi test ufficiali di Sepang. Elettronica e gomme. Sono questi i due argomenti tecnici fondamentali. "Sì, gomme naturalmente ed elettronica sono le cose che cambieranno di più, però poi dobbiamo provare anche i motori nuovi, il telaio nuovo, e quindi ci sarà da fare, però alla fine è bello quando in un test ci sono molte cose, così non ti annoi", ha aggiunto il campione di Tavullia. Non si vedeva un Valentino così sorridente da un po' di tempo. "Non vedevate un Valentino sorridente da un po' di tempo perché non ci vedevamo da un po' di tempo (ride, ndr)", ha concluso Rossi.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

ITA, MotoGP, Tribul Mastercard GP S.Marino e Riviera di Rimini

MotoGp Australia: Marquez e Dovizioso dietro l'Aprilia nelle libere

Mai nella storia della MotoGP una moto di Noale era arrivata così in alto

Fca Heritage protagonista al salone “Auto e Moto d’Epoca”

Dal 26 e al 29 ottobre appuntamento a Padova con due modelli attuali e cinque storici Fiat

MotoGp, Dovizioso avverte Marquez: "In Australia voglio ripetermi"

Appuntamento cruciale sul circuito di Phillip Island

MotoGP Aragon, Valentino Rossi torna in pista dopo l'infortunio

Motogp, Rossi: "Ho male alla spalla, sono sofferente"

Il pilota parla delle sue condizioni fisiche dopo la caduta in Giappone