Mercoledì 03 Gennaio 2018 - 16:00

Valanga in Val Venosta: muoiono madre e figlia di 11 anni

Estratta dalla neve la ragazzina non ce l'ha fatta nonostante la corsa in ospedale

Valanga in Valmalenco, morti due scialpinisti

Disgrazia sulla neve. Una bambina di 11 anni e la sua mamma di 45 sono morte travolte da una valanga che si è staccata dalle montagne vicine alla Malga San Valentino, in alta val Venosta (Bolzano). Facevano parte di una comitiva di nove persone di nazionalità tedesca.

Gli altri sette sci alpinisti sono invece tutti illesi. Erano impegnati in un fuoripista.

Madre e figlia sono state estratte dalla neve dai soccorritori e rianimate. Le loro condizioni sono apparse subito critiche. E nonostante la corsa in ospedale e i tentativi per rianimarle, non ce l'hanno fatta. Prima il decesso della figlia, poi quello della mamma

poco dopo l'arrivo all'ospedale di Silandro (Bolzano).

La valanga aveva un fronte di circa 100 metri ed è caduta intorno alle 14 in alta Val Venosta, nella zona di Malga San Valentino sopra il lago di Resia, nei pressi del centro sciistico Haideralm.

Loading the player...
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Fontane prese d'assalto dai turisti

Cambia il clima: gli ultimi tre anni tra i più caldi di sempre

Uno studio OMM. Anche il 2017 si colloca ai livelli degli altri due confermando una tendenza. Forte il riscaldamento Artico

Milano, presidio memoria lavoratori della Lamina

Milano, incidente sul lavoro in un'azienda: morto il quarto operaio

Era sopravvissuto ma è rimasto in condizioni critiche per giorni. Nella disgrazia hanno perso la vita altri tre colleghi: uno era il fratello

"Fate troppo chiasso": sacerdote picchia bimbi durante l'ora di catechismo

E' accaduto in una parrocchia di Dragona (Roma Sud). Il religioso è stato denunciato

Nave Aquarius soccore barcone di migranti al largo della costa libica

Migranti, ancora emergenza nel Mediterraneo, muore bimbo di tre mesi

La ong Proactiva Open Arms: "Desolazione, rabbia, impotenza". Soccorse 256 persone