Mercoledì 12 Luglio 2017 - 13:45

Valsusa, conducente: Non volevo uccidere, solo prendere targa

Maurizio De Giulio, che domenica ha travolto una coppia di motociclisti uccidendo una 26enne, è accusato di omicidio volontario

Val di Susa, il conducente: Non volevo uccidere, solo prendere targa

"Non volevo uccidere. L'intenzione era solo quella di prendere il numero di targa". Così al gip Maurizio De Giulio, l'uomo che domenica ha travolto una coppia di motociclisti in Valsusa, nel torinese, causando la morte di Elisa Ferrero. L'uomo è assistito da due nuovi legali, Marco Moda e Vittorio Nizza. La Procura di Torino ha chiesto al gip la convalida dell'arresto con permanenza in carcere con l'accusa di omicidio volontario.

"È completamente sconvolto, anche se sa che è nulla rispetto a quello che stanno passando i familiari", dice a LaPresse l'avvocato Moda. A proposito dell'episodio avvenuto nel 2015, quando De Giulio avrebbe aggredito la conducente di un altro veicolo, il legale precisa: "È una circostanza che non c'entra nulla ed è tutta da verificare, non c'è nessuna sentenza su quell'episodio".

 

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Maltempo, nella notte sono caduti circa due metri di neve sul Colle di Sestriere

Paura a Sestriere, slavina travolge un condominio

Sette le famiglie sfollate nella località montana del torinese. Rischio valanghe alto in Piemonte e Valle d'Aosta. Morta una donna a bordo di una ambulanza bloccata da un albero crollato

Brescia, incidente mortale alla gara di auto Malegno Borno

Alessandria, famiglia intossicata dal monossido: 3 morti

Mamma, papà e figlio hanno perso la vita per il malfunzionamento di una caldaia a metano

Nevicata in Piemonte - Disagi sulle autostrade

Allarme maltempo in Valle D'Aosta: Cervinia isolata. Slavina in Valsusa

La Cervino Spa: "Lasciate la località al più presto"