Mercoledì 01 Giugno 2016 - 20:45

Vaccino anti-cancro universale: primo test sull'uomo

La sperimentazione in Germania su tre pazienti con melanoma avanzato

Vaccino anti-cancro universale, primo test sull'uomo

Gli scienziati tedeschi hanno fatto un grosso passo in avanti nel tentativo di creare un vaccino universale contro il cancro, facendo per la prima volta un test sull'uomo con una tecnica che istruisce il sistema immunitario ad attaccare i tumori, secondo quanto pubblicato da uno studio sulla rivista 'Nature'. I ricercatori dell'università di Magonza sono riusciti a indurre dapprima risposte antitumorali nei topi e ora, in una prima fase sperimentale, anche negli esseri umani, in tre pazienti con melanoma avanzato. Sono state utilizzate nanoparticelle contenenti RNA di un tumore per simulare l'intrusione di un agente patogeno nel sangue e scatenare quindi una risposta autoimmune. Secondo il giornale, quanto tentato oggi "rappresenta probabilmente un passo avanti verso un vaccino contro il cancro universale". Finora gli scienziati avevano avuto difficoltà nel trovare efficaci meccanismi di vaccinazione perché le cellule tumorali sono simili per molti aspetti a quelle normali e quindi il sistema immunitario non le attacca.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Participants take part in a commemoration ceremony near a monument in memory of AIDS victims in Kiev

Aids, 3.451 nuovi casi nel 2016. Allarme su diagnosi tardive

A preoccupare maggiormente anche la scarsa informazione da parte dei giovani

Manifestazione contro la violenza sulle donne

La violenza spezza le donne: boom 'sindrome del cuore infranto'

L'allarme dei cardiologi: la violenza, anche psicologica, può far ammalare

Caffè, cioccolato e pasta: ecco la dieta che salva il cuore

Sì anche al vino e al peperoncino, per non rinunciare al gusto

Corte Costituzionale - Udienza pubblica su Italicum

Dieci vaccini obbligatori e sanzioni ridotte. Ecco il decreto

I principali contenuti del provvedimento approvato quest'estate: dall'anagrafe vaccinale al monocomponente per chi è già immunizzato