Venerdì 12 Gennaio 2018 - 13:15

Vaccini, Meloni: "Contraria ad abolizione, hanno salvato milioni di vite"

Centrodestra ancora diviso: mentre Salvini ha promesso di eliminarne l'obbligatorietà, dopo Romani anche la leader Fdi si dice contraria

Silvio Berlusconi ospite a Porta a Porta

Anche Giorgia Meloni è contraria all'abolizione dell'obbligatorietà dei vaccini: "Si può ragionare su eventuali modifiche del decreto Lorenzin, ma non credo che sia da abolire, assolutamente". La Presidente di Fratelli d'Italia, in una intervista a LaPresse che sarà trasmessa oggi pomeriggio, non la pensa quindi come Matteo Salvini che vorrebbe cancellare il provvedimento insieme alla legge Fornero.

"Credo anche io che i vaccini siano probabilmente la scoperta scientifica più rilevante degli ultimi secoli - aggiunge - questo intanto lo dobbiamo dire perché sono temi sui quali si rischia di spaventare la gente e di fare disinformazione. I vaccini hanno salvato milioni di persone".

"Capisco la perplessità sul decreto Lorenzin, ma sono sostanzialmente favorevole ai vaccini, e penso se che su questo tema bisogna fare attenzione" conclude.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giallo su incontro Papa-Salvini: il ministro lo annuncia, il Vaticano smentisce

Dal portavoce della Santa Sede solo tre, inequivocabili parole: "Non c'è niente"

Virginia Raggi esce dal Campidoglio per andare in procura

Stadio della Roma, Raggi di nuovo in procura. Di Maio: "Lanzalone in Acea? Fu premiato il merito"

Già venerdì scorso la sindaca aveva chiarito una serie di dettagli della collaborazione instaurata con l'ex presidente della partecipata coinvolto nello scandalo

Migranti, Merkel riceve Conte: "Verremo incontro a richiesta di solidarietà dell'Italia"

Vertice a Berlino in mezzo alla bufera con la Csu. Il premier: "Non ci possono lasciare da soli". Fico contro Orban: "Se non vuole le quote deve essere multato"

Comizio di Matteo Salvini a Orbassano

Salvini: "Faremo un censimento dei rom, quelli italiani purtroppo li dobbiamo tenere"

Poi la parziale smentita. Di Maio: "Bene, la schedatura è incostituzionale". Orfini attacca: "Meglio fare un censimento dei razzisti e dei fascisti"