Giovedì 26 Aprile 2018 - 16:45

Vaccini, battaglia Ue: "Basta morti, lotta a fake news e a no-vax"

La commissaria europea per la Salute Andriukaitis: "È scoraggiante vedere i bambini morire a causa della bassa aderenza"

Il 2017 è stato l'anno choc per il morbillo in Europa. La malattia infettiva ha ucciso 35 persone e ne ha colpite 21.315, cioè il 400% in più rispetto al 2016. E ora l'Europa ha lanciato la sua battaglia contro gli anti-vaccinisti e le fake news approvando un piano per sviluppare e attuare le vaccinazioni nazionali e regionali entro il 2020, con un obiettivo di copertura di almeno il 95 per cento per il morbillo, e combattere la disinformazione attraverso una "coalizione per scambiare buone pratiche". Di fatto è un manifesto contro le campagna No Vax. La commissione europea ha parlato, per quanto riguarda il morbillo, di un "focolaio senza precedenti" che causa morti di adulti e bambini.

Dura la commissaria europea per la Salute Vytenis Andriukaitis:"È scoraggiante vedere i bambini morire a causa della bassa aderenza, della riluttanza ai vaccini o della carenza di vaccini". La proposta della Commissione si concentra su alcune linee d'azione:  affondo contro la riluttanza nei confronti dei vaccini e miglioramento della copertura vaccinale. Strategie di vaccinazione sostenibili e coordinamento a livello Ue dell'azione dei governi.  Uno degli inviti pressanti agli Stati membri è attuare piani di vaccinazione nazionali e/o regionali entro il 2020, compreso un obiettivo di copertura vaccinale di almeno il 95% per il morbillo. Infine è stata chiesta la nascita di una "coalizione per la vaccinazione" per "sfatare i miti" perché, come ha detto Andriukaitis "non è una questione di opinione, è un dato di fatto, proprio come la Terra ruota intorno al sole".

Scritto da 
  • Denise Faticante
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Lancio di palloncini e Duomo illuminato di rosa per la ricerca contro il cancro

Un figlio dopo il cancro. Sette donne su dieci ci riescono

Uno studio di Institute Marques (Barcellona). Le tecniche lo permettono e la recidiva è molto bassa

Ospedale Molinette di Torino

Torino, trapianto di rene su paziente sveglio con rara malattia congenita

L'intervento di quasi 5 ore è avvenuto con sola anestesia combinata peridurale e spinale

"Integratori, come usarli": al via la campagna dell'UNC

A Milano la presentazione del progetto dell'Unione Nazionale Consumatori in collaborazione con l'AIIPA

Vaccini, l'Italia migliora la copertura. Ma è allarme in cinque regioni

"Il 2017 è stato l'anno choc perché ha visto tornare al 400% il morbillo in Europa"