Martedì 19 Gennaio 2016 - 21:00

Va al Cagliari il big-match con il Bari

Decidono nel primo tempo i gol di Melchiorri e Sau per i sardi e di Rosina per i pugliesi

Il centrocampista cagliaritano Andres Tello

Il Cagliari supera per 2-1 il Bari nel big match della 19/a giornata di Serie B e si riporta a -1 dalla capolista Crotone. I pugliesi, invece, scivolano al quarto posto superati dallo scatenato Novara ora terzo a +2 sui galletti.  Decidono nel primo tempo i gol di Melchiorri e Sau per i sardi e di Rosina per i pugliesi.

In un Sant'Elia ribollente di passione per spingere la squadra di Rastelli verso la Serie A, i padroni di casa partono subito forte. Al 22' Melchiorri sblocca il risultato ribadendo in rete una respinta corta di Guarna su un bolide dalla distanza di Salamon. Il Cagliari non si ferma e al 35' trova il raddoppio con un micidiale contropiede di Sau innescato da Farias. Il Bari si scuote e dopo solo due minuti accorcia le distanze con una velenosa punizione di Rosina dalla trequarti che attraversa tutta l'area di rigore e si insacca alle spalle di Storari. Nella ripresa il Cagliari legittima il risultato controllando il gioco e fallendo anche l'occasione per il terzo gol nel finale quando Sau si fa parare un rigore da Guarna, sulla ribattuta Cerri spara alto a porta vuota.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Il Calendario della Serie B 2018-2019

Giornata per giornata tutte le partite del campionato cadetto che parte a 19 squadre

Serie B, via al campionato a 19 squadre: ecco il calendario

Ok della Figc mantenendo inalterato il numero delle promozioni (3 squadre) e delle retrocessioni (4 squadre)

FBL-WC-2018-OPENING-CEREMONY

Ronaldo ricoverato a Ibiza: in ospedale per una polmonite

Le condizioni dell'ex attaccante di Milan e Inter sarebbero già in netto miglioramento

FBL-WC-2018-MATCH64-FRA-CRO

Calciomercato, sfuma Modric: Inter torna su Rafinha. Milan cede Silva e Locatelli

Ausilio fino all'ultimo proverà a chiudere l'operazione, ma valuta già un piano B. In casa Juve Pjanic sempre più vicino al rinnovo