Domenica 24 Luglio 2016 - 23:00

Usa2016, scandalo e-mail: si dimette presidente democratici

I vertici avrebbero favorito Clinton a scapito del rivale Sanders

Debbie Wasserman Schultz

La presidente del Comitato nazionale democratico (Dnc), cioè il principale organo di governo del Partito democratico Usa, Debbie Wasserman Schultz, si è dimessa a seguito dello scandalo delle oltre 19mila e-mail pubblicate da Wikileaks che dimostrerebbero il favore dei vertici del partito per Hillary Clinton a scapito del rivale delle primarie Bernie Sanders. In una dichiarazione, la stessa Wasserman Schultz ha detto che il modo migliore per il partito per portare a termine l'obiettivo di far arrivare Clinton alla Casa Bianca è che lei lasci il suo incarico.

Il Dnc ha comunicato su Twitter che sarà la vice presidente Donna Brazile will a ricoprire l'incarico ad interim fino all'elezione di Hillary Clinton. La decisione crea caos nel partito alla vigilia della convention di Filadelfia, che si terrà dal 25 al 28 luglio, che incoronerà Hillary Clinton come candidata dei democratici alle presidenziali Usa dell'8 novembre. Wasserman Schultz parlerà ai delegati durante la convention. In una dichiarazione, Clinton l'ha ringraziata per la sua scelta.

Fonte Reuters-Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

FRA, UEFA EL, Olympique Marseille vs Atletico Madrid

Francia, 32enne originario del Burkina Faso picchiato a morte da adolescenti

L'aggressione nel quartiere Saragosse venerdì sera. Massacrato da una gang di giovani, tra i 12 e 14 anni, che avrebbero usato anche il piede di una sedia di plastica

US-POLITICS-TRUMP-PRISON REFORM

Russiagate, Trump chiede inchiesta su spionaggio durante sua campagna

Il presidente Usa vuole fare chiarezza sulla possibile infiltrazione dell'amministrazione Obama

Lo chef Mario Batali coinvolto in un caso di molestie sessuali a passeggio per New York

Usa, nuove accuse di molestie e violenza contro lo chef Mario Batali

Avrebbe aggredito due ex dipendenti del ristorante newyorkese 'The Spotted Pig' sotto l'effetto di droghe e alcol

Venezuela,Maduro riconfermato presidente

Venezuela, rieletto Maduro. Ma l'opposizione grida ai brogli

Il presidente riconfermato fino al 2025. Gli avversari denunciano pressioni sugli elettori e chiedono una nuova consultazione