Martedì 14 Giugno 2016 - 18:15

Russia hackera rete Democratici Usa: rubati dati su Trump

I pirati informatici, secondo il Washington Post, hanno avuto accesso a tutto il database del partito

Usa2016, Russia hackera rete Partito democratico: rubati dati su Trump

Alcuni hacker del governo russo sono riusciti a penetrare nella rete informatica del Comitato nazionale democratico (Dnc) degli Stati Uniti e hanno avuto accesso all'intero database del Partito democratico sul candidato repubblicano alla presidenza Usa Donald Trump. Lo riporta il Washington Post, citando come fonti dipendenti del Dnc ed esperti della sicurezza. I pirati informatici russi, secondo il giornale, sono stati capaci di accedere a tutto il sistema del Dnc e per questo hanno potuto leggere gli scambi di posta elettronica e le conversazioni in chat.

Per il Washington Post la rete del Dnc non è stato l'unico obiettivo degli hacker, dal momento che anche le reti di Hillary Clinton e Donald Trump sono state obiettivo delle spie russe, come pure i pc di alcuni comitati di azione conservatori, ma su questi altri attacchi non si conoscono dettagli.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

FRA, UEFA EL, Olympique Marseille vs Atletico Madrid

Francia, 32enne originario del Burkina Faso picchiato a morte da adolescenti

L'aggressione nel quartiere Saragosse venerdì sera. Massacrato da una gang di giovani, tra i 12 e 14 anni, che avrebbero usato anche il piede di una sedia di plastica

US-POLITICS-TRUMP-PRISON REFORM

Russiagate, Trump chiede inchiesta su spionaggio durante sua campagna

Il presidente Usa vuole fare chiarezza sulla possibile infiltrazione dell'amministrazione Obama

Lo chef Mario Batali coinvolto in un caso di molestie sessuali a passeggio per New York

Usa, nuove accuse di molestie e violenza contro lo chef Mario Batali

Avrebbe aggredito due ex dipendenti del ristorante newyorkese 'The Spotted Pig' sotto l'effetto di droghe e alcol

Venezuela,Maduro riconfermato presidente

Venezuela, rieletto Maduro. Ma l'opposizione grida ai brogli

Il presidente riconfermato fino al 2025. Gli avversari denunciano pressioni sugli elettori e chiedono una nuova consultazione