Giovedì 14 Settembre 2017 - 14:45

Usa, Trump: Vicini ad accordo con Congresso sui Dreamers

Nella notte i leader democratici del Congresso avevano annunciato di essersi accordati con lo stesso Trump

FILE PHOTO: International passengers arrive at Washington Dulles International Airport in Dulles

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha detto di essere "abbastanza vicino" a un accordo con il Congresso per proteggere i Dreamers, insistendo tuttavia che qualunque piano dovrebbe includere una "enorme sicurezza alla frontiera". "Stiamo lavorando a un piano per il Daca", sigla con cui è noto il programma 'Deferred Action for Childhood Arrivals' voluto da Barack Obama per i migranti illegali entrati negli Usa da bambini, ha detto Trump, aggiungendo che "ci sarà una enorme sicurezza alla frontiera nell'ambito di questo". Trump ha parlato con i giornalisti prima di volare in Florida, dove si recherà in visita per valutare i danni causati dal passaggio dell'uragano Irma.

I leader democratici al Congresso, al termine di una cena avuta ieri sera con Trump alla Casa Bianca, avevano annunciato che nell'incontro era stato raggiunto un accordo con il presidente Usa per lavorare insieme per la protezione legale degli 800mila beneficiari del Daca, ma Trump aveva smentito questa notizia con alcuni post su Twitter: "La notte scorsa non è stato fatto alcun accordo sul DACA", aveva scritto, aggiungendo che "in cambio del consenso si dovrebbe accordarsi per una sicurezza al confine massiccia. Sarebbe soggetto al voto", ma dicendo che in ogni caso "il MURO" al confine con il Messico, "che è già in costruzione nella forma di nuovo rinnovamento di recinzioni vecchie ed esistenti, si continuerà a costruire".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Golpe in Zimbabwe: il presidente Mugabe nelle mani dell'esercito

Zimbabwe, Cnn: Mugabe accetta di dimettersi, immunità per lui e moglie

Il presidente ha deciso di lasciare e ha già scritto la lettera

Germania, fallite le trattative per la coalizione: si rischia il ritorno alle urne

Il leader della Fdp: "E' meglio non governare che farlo nel modo sbagliato". Merkel oggi dal presidente Steinmeier

Immagini storiche retrospettive

Infanzia difficile e omicidi spietati: chi era Charles Manson, mostro del massacro di Bel Air

Alla fine degli anni '60 guidava una setta, chiamata la 'Famiglia': in cui si fusero anche le credenze in Scientology e in Satana, e l'odio per i neri

Manson

Morto Charles Manson, autore di una serie di omicidi 'satanici' negli anni '60

Fu uno dei criminali più feroci del ventesimo secolo. Tra le vittime del 'guru' della setta 'Family' anche Sharon Tate moglie del regista Roman Polanski