Domenica 21 Febbraio 2016 - 08:00

Usa, sparatoria in Michigan: 6 morti, arrestato il sospetto

L'uomo ha aperto il fuoco a caso in un ristorante e in un concessionario d'auto

Sparatoria Michigan

Almeno sei persone sono rimaste uccise e altre tre ferite in una sparatoria a caso Kalamazoo County, Michigan. Lo riportano i media locali spiegando che al momento una persona sarebbe stata fermata. Si tratta di un uomo di 50 anni alla guida di un suv di colore scuro che poco dopo la mezzanotte ha aperto il fuoco in un ristorante della catena Cracker Barrel, uccidendo le prime quattro persone e in un concessionario d'auto, dove sono state uccise le altre due.

 La polizia, riferiscono i media locali, è riuscita ad individuare il sospetto grazie alla descrizione di alcuni testimoni oculari delle sparatorie e grazie alle immagini di alcune telecamere di videosorveglianza. Il killer stato localizzato nel centro della città e la polizia è riuscita a fermarlo senza troppi problemi, secondo quanto riporta l'emittente tv locale Wwmt. Non è ancora  chiaro se a bordo dell'auto dell'uomo fermato sia stata rinvenuta un'arma. L'uomo è ora interrogato dalla polizia.
Probabilmente i bersagli sono stati scelti a caso.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Spari a Baltimora otto feriti tra cui una bimba di 3 anni

Spari a Baltimora, 8 feriti tra cui bimba di 3 anni

Gli uomini sono fuggiti a piedi e sono armati di fucile e pistole

Fermato sospetto autore della sparatoria vicino Seattle

Sparatoria a nord di Seattle, fermato 20enne turco

Ha una residenza permanente negli Stati Uniti. Fbi non esclude pista terrorismo. Nella sparatoria sono morte 5 persone

Sparatoria a Seattle: l'Fbi non esclude ipotesi terrorismo

Sparatoria a Seattle: l'Fbi non esclude ipotesi terrorismo

Nell'attacco sono rimaste uccise cinque persone

Duesseldorf, arrestato 22enne in aeroporto: è membro Isis

Arrestato 22enne in aeroporto Duesseldorf: è membro Isis

Il giovane si era formato in un campo di addestramento in Siria