Mercoledì 22 Febbraio 2017 - 07:30

Usa, sondaggio: Ok stretta Trump su immigrati, muro bocciato

Il 75% vuole maggiori controlli al confine, mentre il 53% è contrario alla barriera

Usa, sondaggio: Bene stretta Trump su immigrati, bocciato il muro

La stretta sugli immigrati irregolari decisa dall'amministrazione Trump è necessaria. Almeno così la pensa la maggior parte degli statunitensi, secondo quanto emerge da un sondaggio realizzato da Harvard-Harris e pubblicato dal sito The Hill. Minore è invece il consenso per quanto riguarda la costruzione del muro sul confine con il Messico. In particolare, su quest'ultimo punto il 53% degli intervistati si dice contrario. Stessa percentuale che invece appoggia il 'travel ban' bloccato dalla giustizia Usa e che sospendeva temporaneamente il programma per i rifugiati e l'ingresso nel Paese di cittadini di sette Paesi a maggioranza musulmana.

Il 52% si dice contrario alle cosiddette 'città santuario' che offrono protezione agli immigrati irregolari, il 75% chiede maggiori controlli sui confini e l'80% sostiene che le autorità locali dovrebbero collaborare con gli agenti federali indicando la presenza di migranti irregolari con i quali entrano in contatto. Un totale di 77% si dice favorevole a una riforma complessiva delle politiche di immigrazione. Il sondaggio, condotto online tra l'11 e il 13 febbraio, ha registrato le opinioni di 2.148 persone.  

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caso "Sacco e Vanzetti"

Giustiziati a Boston due immigrati: Sacco e Vanzetti 90 anni dopo

Condannati per una rapina mai compiuta mentre manifestazioni in tutto il mondo chiedevano la loro scarcerazione

"Islam religione di pace... eterna". Charlie Hebdo nella bufera

La copertina del settimanale accende le polemiche per l'ironia sull'attentato a Barcellona

Balla la Macarena per strada: 14enne arrestato in Arabia Saudita

Il video mentre attraversa la strada al passo di danza è diventato virale dopo un anno scatenando la reazione della polizia saudita

Violenti scontri nella notte dopo la visita di Trump a Phoenix

"Charlottesville, media disonesti". Scontri a convegno Trump

Il presidente americano parla anche di Messico e Corea del Nord. Spary urticanti sui manifestanti anti-Trump