Mercoledì 05 Aprile 2017 - 18:15

Usa: Non credibile tesi Mosca su deposito armi chimiche ribelli

Secondo l'Onu è il peggiore attacco chimico dal 2013

Usa: Non credibile tesi Mosca su deposito armi chimiche ribelli

Non è credibile la versione della Russia secondo cui in Siria ieri i civili sarebbero morti nella provincia di Idlib non per un attacco chimico, ma per l'esplosione di un deposito di armi chimiche dei ribelli colpito dall'aviazione del governo siriano. È quanto afferma a Reuters un alto funzionario della Casa Bianca, aggiungendo che gli Stati Uniti continuano a credere che il governo siriano di Bashar Assad sia responsabile dell'attacco con armi chimiche.

Secondo l'Onu, attraverso le parole dell'Alto rappresentante dell'Onu per le questioni del disarmo Kim Won-soo, l'attacco di ieri nella città di Khan Sheikhoun è il più grave avvenuto nel Paese dopo quello del 21 agosto del 2013 a Ghouta, alle porte di Damasco.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

SUMMIT G8 - IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI  BILL CLINTON STRINGE LA MANO A VLADIMIR PUTIN

Un leader russo, quattro presidenti Usa: Putin e i rapporti con Washington

Relazioni altalenanti nel bene e nel male, ma mai rapporti duraturi. Ecco i precedenti e la situazione attuale con Trump

Manifestazione di protesta a Helsinki alla vigilia del vertice tra Donald Trump e Vladimir Putin

Summit Putin-Trump a Helsinki. Dal Russiagate alla Siria, i nodi spinosi

Città blindata per l'occasione. Proteste alla vigilia, attesi nuovi cortei. Ecco il programma del bilaterale e i temi scottanti sul tavolo

THEMENBILD, Konzentrationslager Auschwitz I

Polonia, rubano mattoni Auschwitz: incriminati 2 turisti ungheresi

Sono stati accusati formalmente di furto di un bene culturale

Theresa May riceve il presidente Donald Trump

Brexit, May rivela: "Trump mi ha detto di fare causa all'Ue"

Il suggerimento 'brutale' del presidente Usa