Venerdì 12 Maggio 2017 - 07:45

Trump chiese lealtà a Comey, ex capo Fbi garantì solo onestà

Il giornale americano rivela i motivi alla base della cacciata. Ma la Casa Bianca smentisce

Usa: Trump licenzia Comey, direttore FBI

Donald Trump chiese lealtà a James Comey dopo il suo insediamento alla Casa Bianca. Lo rivela il New York Times spiegando che  l'ex capo dell'Fbi si limitò a garantire la sua onestà spiegando che non avrebbe potuto essere "affidabile" in senso politico. Questo, secondo il giornale, potrebbe essere alla base della cacciata di Comey. Il tutto sarebbe successo durante una cena privata una settimana dopo l'arrivo del presidente Usa alla Casa Bianca. Una portavoce del presidente, Sarah Sanders Huckabee, ha replicato che la ricostruzione dell'ex direttore dell'Fbi non è un "resoconto accurato" di ciò che è accaduto alla cena e che a Trump non serve una "fedeltà personale", ma quella del popolo e della patria. 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Usa, Trump all'Iran: "Non minacciateci mai più, fate attenzione"

Il presidente americano su Twitter contro Rouhani che aveva avvertito gli Usa assicurando che un conflitto con Teheran sarebbe "la madre di tutte le guerre"

Paura a Toronto, sparatoria in strada: due morti e 13 feriti

Un uomo armato, freddato poi dalla polizia, ha aperto il fuoco nel quartiere greco uccidendo una donna. Tra i coinvolti anche un bambino

Russiagate, Trump al contrattacco: "Fbi spiava la mia campagna"

Per il presidente il Bureau teneva sotto controllo un suo consulente per avvantaggiare Hillary Clinton

La Proactiva Open Arms in azione al largo della Libia

Migranti, appello del Papa: "Basta tragedie". Open Arms non denuncia Italia

Per l'ong la guardia costiera libica è colpevole di omissione di soccorso e omicidio colposo in relazione alla morte di due migranti. Tripoli nega: "Solo calunnie"