Sabato 25 Febbraio 2017 - 16:45

McMaster prende distanze da posizioni Trump su islam

L'etichetta "terrorismo islamico radicale" non è utile

Usa, McMaster prende distanze da posizioni Trump su islam

Il nuovo consigliere alla sicurezza nazionale del presidente Donald Trump, il generale H.R. McMaster, ha affermato in un incontro con il suo staff che i musulmani che commettono atti terroristici travisano la loro religione. Una posizione diversa da quella più radicale di Trump, che potrebbe segnalare un approccio più moderato verso il mondo islamico. Lo ha riferito il New York Times. McMaster, parlando con i suoi collaboratori, ha infatti detto che l'etichetta "terrorismo islamico radicale" non è utile, perché i terroristi sono "non-islamici", secondo quanto ha riferito la testata citando persone presenti all'incontro.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Usa, governo in shutdown. Trump: "Democratici preferiscono immigrati"

Il provvedimento per rifinanziare il governo per un mese era passato alla Camera, ma si è poi bloccato al Senato

Bergamo, La Coop Sul Serio batte la crisi: quando i lavoratori salvano le aziende dal fallimento

Onu: "Le donne guadagnano il 23% meno degli uomini. È il più grande furto della storia"

Il dato emerge dalla campagna #StopTheRobbery ed è specchio di una situazione diffusa in tutto il mondo

Sami Anan

Egitto, ex capo di stato maggiore Sami Anan si candida a presidenziali

Sfiderà l'attuale presidente Abdel Fattah al-Sisi

Usa, un anno di Trump: tra scandali e promesse mantenute

Al termine del primo anno di governo l'immagine del presidente degli Stati Uniti nel mondo è peggiore di quanto non sia mai stata quella dei suoi due predecessori