Sabato 22 Ottobre 2016 - 16:30

Usa, maxi attacco hacker fatto sfruttando 'internet delle cose'

Presi di mira migliaia di dispositivi connessi al web, come telecamere, baby monitor e router domestici

Usa, maxi attacco hacker condotto sfruttando 'internet delle cose'

L'attacco informatico di ieri che negli Stati Uniti ha oscurato per ore grandi siti web è stato condotto sfruttando il cosiddetto 'internet delle cose', cioé i dispositivi tecnologici di vario genere, tipicamente per uso domestico, connessi al web. Lo affermano esperti di sicurezza digitale, citati dal New York Times. L'attacco si sarebbe basato su migliaia di dispositivi collegati a internet, come telecamere, baby monitor e router domestici, sfruttati all'insaputa dei loro proprietari per permettere agli hacker di indirizzare un enorme flusso di traffico di dati sul loro bersaglio, la compagnia Dyn.

Gli esperti della sicurezza da tempo hanno avvertito sul fatto che l'internet delle cose possa rappresentare una minaccia. E i fatti di ieri, affermano, sono soltanto un assaggio di quello che può essere fatto utilizzandolo per scopi illegali.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

EGYPT-UNREST-CHURCH-ATTACK

Sudan, naufragio sul Nilo: muoiono 22 bambini e una donna

La barca è affondata a causa di un guasto al motore

La nave Aquarius torna in mare a Marsiglia

Aquarius attracca a Malta: migranti accolti anche dall'Italia

Dopo tre giorni di attesa in mare, la nave dell'Ong arriva al porto di La Valletta: dei 141 a bordo 67 sono minori non accompagnati

Israele, Benjamin Netanyahu in conferenza stampa

Distensione in Medioriente: Israele riapre passaggio merci verso Gaza

Segnale di temporaneo disgelo tra le parti in conflitto. Ma la tregua vera è ancora lontana

Survivor voice Europa - Incontro internazionale delle vittime dei preti pedofili

Preti pedofili, 70 anni di abusi in Pennsylvania coperti dalla Chiesa

Un Grand giurì ha riconosciuto la colpa di 300 sacerdoti su oltre mille bambini