Sabato 22 Ottobre 2016 - 16:30

Usa, maxi attacco hacker fatto sfruttando 'internet delle cose'

Presi di mira migliaia di dispositivi connessi al web, come telecamere, baby monitor e router domestici

Usa, maxi attacco hacker condotto sfruttando 'internet delle cose'

L'attacco informatico di ieri che negli Stati Uniti ha oscurato per ore grandi siti web è stato condotto sfruttando il cosiddetto 'internet delle cose', cioé i dispositivi tecnologici di vario genere, tipicamente per uso domestico, connessi al web. Lo affermano esperti di sicurezza digitale, citati dal New York Times. L'attacco si sarebbe basato su migliaia di dispositivi collegati a internet, come telecamere, baby monitor e router domestici, sfruttati all'insaputa dei loro proprietari per permettere agli hacker di indirizzare un enorme flusso di traffico di dati sul loro bersaglio, la compagnia Dyn.

Gli esperti della sicurezza da tempo hanno avvertito sul fatto che l'internet delle cose possa rappresentare una minaccia. E i fatti di ieri, affermano, sono soltanto un assaggio di quello che può essere fatto utilizzandolo per scopi illegali.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Germania, Spd in congresso straordinario a Bonn

Germania, da Spd sì a coalizione con Merkel. Schulz: "Abbiamo lottato per maggioranza"

Luce verde ai negoziati formali per formare una Grosse Koalition con i conservatori: 362 favorevoli e 279 contrari

Iraq, ondata di autobombe a Baghdad

Cittadina tedesca affiliata all'Isis condannata a morte in Iraq

È la prima volta che il Paese emette una sentenza di questo tipo nei confronti di una donna europea

Papa Francesco in Perù

Pedofilia, O'Malley critica il Papa: "Addolora sua difesa di Barros"

Il cardinale di Boston presidente della commissione della Santa sede contro gli abusi sui minori prende le distanze da Bergoglio

Repubblica Ceca, incendio in hotel in centro Praga: 4 morti

Due erano feriti in gravi condizioni che non ce l'hanno fatta. Il fuoco è stato domato dopo due ore