Venerdì 23 Settembre 2016 - 14:45

Famiglia nero ucciso a Charlotte chiede pubblicazione video

"Dal filmato è impossibile distinguere se ed eventualmente cosa Scott avesse in mano"

Usa, famiglia nero ucciso a Charlotte chiede pubblicazione video polizia

La famiglia di Keith Lamont Scott, il 43enne nero ucciso da un poliziotto a Charlotte martedì, "ha più domande che risposte dopo avere guardato i video" della polizia sulla sparatoria. È quanto si legge in una dichiarazione diffusa dall'avvocato della famiglia, Justin Bamberg, riportata dall'emittente Nbc Charlotte. La famiglia ha visto due video della polizia. "Dai video è impossibile distinguere se ed eventualmente cosa Scott avesse in mano. Quando Scott è stato ucciso, le sue mani erano lateralmente e stava camminando lentamente all'indietro", si legge nella dichiarazione, in cui si aggiunge che nonostante sia stato "incredibilmente difficile" per i membri della famiglia vedere quei video, ne chiedono la "pubblicazione immediata da parte del dipartimento di polizia di Charlotte-Mecklenburg".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Catalogna, Puigdemont: "Il peggior attacco dalla dittatura di Franco"

Dura la reazione del governatore dopo il commissariamento della regione

Repubblica Ceca verso destra: vince Babis, il 'Trump di Praga'

Repubblica Ceca verso destra: vince Babis, il 'Trump di Praga'

Avanza il partito xenofobo Spd che vuole uscire dall'Ue, crollano i socialdemocratici del Cssd

Barcellona, in migliaia manifestano contro il governo

Catalogna, Rajoy destituisce Puigdemont. In 450mila scendono in piazza a Barcellona

Il governo di Madrid applica l'articolo 155 della Costituzione: ora la palla passa al Senato

Trump annuncia: "Divulgherò documenti segreti su John F. Kennedy"

Trump annuncia: "Divulgherò documenti segreti su John F. Kennedy"

Poche ore fa il sito Politico citava fonti ufficiali secondo cui il presidente aveva in programma di bloccare la pubblicazione, ma il nuovo tweet smentisce questa versione