Giovedì 17 Novembre 2016 - 17:00

Usa, si dimette il direttore dell'intelligence Clapper

Aveva annunciato di lasciare l'incarico al termine del mandato Obama

Usa, direttore intelligence Clapper ha presentato dimissioni

Il direttore dell'Intelligence nazionale americana, James Clapper, ha fatto sapere di aver presentato le dimissioni dall'incarico. Aveva già annunciato l'intenzione di lasciare alla fine del mandato dell'attuale presidente Barack Obama. Le dimissioni arrivano mentre il presidente eletto Donald Trump prepara la sua squadra di governo.

"Ho presentato la mia lettera di dimissioni ieri sera", ha detto Clapper durante un'audizione in commissione intelligence al Congresso, aggiungendo che "mi restano 64 giorni" di servizio. Clapper, 75 anni, guida l'intelligence nazionale americana dal 2010 e già mesi fa aveva detto che intendeva lasciare l'incarico al termine del mandato presidenziale di Barack Obama a gennaio 2017.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Desaparecidos italiani: 8 ergastoli e 19 assolti in processo Condor

Desaparecidos italiani: 8 ergastoli e 19 assolti in processo Condor

Tra i condannati l'ex presidente della Bolivia Luis Garcia Meza Tejada e l'ex presidente del Perù Francisco Morales Cerruti Bermudez

Davos, Xi: Basta dare colpa a globalizzazione, no al protezionismo

Presidente Cina: Globalizzazione non ha colpe, no a protezionismo

Per Xi Jinping, a Davos, "nessuno uscirà vincitore da una guerra commerciale"

Putin: Cercano di delegittimare la vittoria di Trump

Putin: Cercano di delegittimare la vittoria di Trump

Tentano di minare una "convincente" vittoria del repubblicano

La sfida di Trump 45° presidente: Usa torneranno grandi

La sfida di Trump 45° presidente: Usa torneranno grandi

Tra i problemi ci sono il terrorismo jihadista dello Stato Islamico e la tensione con la Russia