Giovedì 17 Novembre 2016 - 17:00

Usa, si dimette il direttore dell'intelligence Clapper

Aveva annunciato di lasciare l'incarico al termine del mandato Obama

Usa, direttore intelligence Clapper ha presentato dimissioni

Il direttore dell'Intelligence nazionale americana, James Clapper, ha fatto sapere di aver presentato le dimissioni dall'incarico. Aveva già annunciato l'intenzione di lasciare alla fine del mandato dell'attuale presidente Barack Obama. Le dimissioni arrivano mentre il presidente eletto Donald Trump prepara la sua squadra di governo.

"Ho presentato la mia lettera di dimissioni ieri sera", ha detto Clapper durante un'audizione in commissione intelligence al Congresso, aggiungendo che "mi restano 64 giorni" di servizio. Clapper, 75 anni, guida l'intelligence nazionale americana dal 2010 e già mesi fa aveva detto che intendeva lasciare l'incarico al termine del mandato presidenziale di Barack Obama a gennaio 2017.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Giappone, allarme a Gamagori: pesce velenoso venduto per errore

Il fugu è considerato una prelibatezza nel Paese, ma dev'essere cucinato da cuochi esperti. Anche un solo boccone può rivelarsi fatale

Figli segregati in casa in California: genitori accusati di tortura

Tredici giovani legati ai letti senza cibo né acqua. Interrogati sul motivo, David Allen e Louise Anna Turpin non hanno saputo dare spiegazioni alla polizia

Burma Rohingya crisis

Rohingya rimpatriati entro due anni in Birmania: la paura dei profughi

Raggiunto un accordo con il Bangladesh. Ma i rifugiati, in fuga dalle violenze, non vogliono tornare nello Stato di Rakhine

Dodici ragazzi segregati e legati in una casa in California

Arrestati i genitori. E' successo a Perris, a est di Los Angeles. Una si è liberata e ha chiamato la polizia. Una scena infernale