Giovedì 20 Ottobre 2016 - 20:00

Usa 2016, Trump: Accetterò risultato del voto solo se vincerò

"Mi riserverei anche il diritto di contestare nel caso di un risultato discutibile", ha detto il magnate

Usa 2016, Trump non arretra: Accetterò il risultato delle elezioni se le vincerò

 "Prometto a tutti i miei elettori e sostenitori, e a tutti gli americani: accetterò appieno i risultati di queste grandi e storiche elezioni presidenziali, se vincerò". Lo ha dichiarato il candidato repubblicano alle presidenziali americane, Donald Trump, durante un comizio in Ohio.

"Naturalmente accetterà un chiaro risultato elettorale, ma mi riserverei anche il diritto di contestare o di depositare un'azione legale nel caso di un risultato discutibile", ha dichiarato il candidato repubblicano.

LEGGI ANCHE Usa 2016, Obama: Voto truccato? Trump pericoloso, mina democrazia

Le parole del magnate mostrano la sua intenzione di continuare a ricoprire di dubbi le presidenziali e il processo elettorale, fatto senza precedenti nella recente storia americana. Nel terzo e ultimo dibattito con la sfidante, la democratica Hillary Clinton, Trump la notte scorsa si era rifiutato di confermare l'intenzione di accettare o meno il risultato del voto, che lui considera "truccato". "Ve lo dirò al momento. Voglio mantenere la suspense", aveva detto nel dibattito a Las Vegas, in Nevada.
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Giappone, allarme a Gamagori: pesce velenoso venduto per errore

Il fugu è considerato una prelibatezza nel Paese, ma dev'essere cucinato da cuochi esperti. Anche un solo boccone può rivelarsi fatale

Figli segregati in casa in California: genitori accusati di tortura

Tredici giovani legati ai letti senza cibo né acqua. Interrogati sul motivo, David Allen e Louise Anna Turpin non hanno saputo dare spiegazioni alla polizia

Burma Rohingya crisis

Rohingya rimpatriati entro due anni in Birmania: la paura dei profughi

Raggiunto un accordo con il Bangladesh. Ma i rifugiati, in fuga dalle violenze, non vogliono tornare nello Stato di Rakhine

Dodici ragazzi segregati e legati in una casa in California

Arrestati i genitori. E' successo a Perris, a est di Los Angeles. Una si è liberata e ha chiamato la polizia. Una scena infernale