Mercoledì 02 Marzo 2016 - 07:30

Usa, Super martedì a Trump e Clinton: vittoria in 7 Stati

Cruz conquista tre Stati, Sanders quattro, sconfitta per Rubio con un solo Stato

Usa 2016, Super martedì a Trump e Clinton: vittoria in 7 Stati

Donald Trump e Hillary Clinton dominano nel 'Super martedì' conquistando la vittoria in 7 Stati; un passo decisivo per la corsa alla nomination per le presidenziali Usa. Il magnate repubblicano ha vinto in Alabama, Arkansas, Georgia, Massachusetts, Tennessee, Vermont e Virginia, mentre l'ex segretario di Stato in Alabama, Arkansas, Georgia, Massachusetts, Tennessee, Texas e Virginia. In casa Gop, il senatore del Texas Ted Cruz ha conquistato il suo stato natale e il vicino Oklahoma, un'occasione per cercare di fermare il controverso Trump. Il senatore della Florida Marco Rubio, favorito dall'establishment repubblicano, si prende invece il Minnesota, la sua prima vittoria. Il rivale di Clinton Bernie Sanders, il senatore del Vermont che si definisce socialista, ha vinto nel suo Stato e in Colorado, Minnesota e Oklahoma, promettendo di continuare la battaglia per la corsa nei 35 membri che ancora devono votare.

Il Super Martedì è il giorno più importante per selezionare i candidati per le elezioni presidenziali dell'8 novembre.

"La posta in gioco in queste elezioni non è mai stata così alta e la retorica che sentiamo dall'altra parte non è mai stata più bassa", ha detto Clinton ai sostenitori a Miami, in Florida. "Sono un unificatore", ha invece detto Trump respingendo le preoccupazioni che la sua nomina lacererebbe il partito. "Non abbiamo intenzione di lasciare che i Donald Trump del mondo ci dividano", ha detto Sanders. Cruz, nella sua festa di vittoria in Texas, ha attaccato il rivale dicendo ai sostenitori che Trump è un "affarista di Washington, profano e volgare, che ha come modello di vita usare il potere del governo per interessi personali".

Per quel che riguarda l'ultimo Stato membro ad aver votato nel Super martedì, l'Alaska, Ted Cruz ha vinto i caucus repubblicani con il 36,2%, sconfiggendo Donald Trump che ha ricevuto il 33,6%. Il senatore del Texas ottiene dallo Stato 12 delegati, mentre il magnate 11. Seguono Marco Rubio con il 15,2%, Ben Carson con l'11% e John Kasich con il 4,1%, secondo i dati del Wall Street Journal. In Alaska, Trump ha potuto contare sull'appoggio della ex governatrice ed ex candidata alla vice presidenza nel 2008, Sarah Palin.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Germania, rogo in un ospedale a Bochum: 2 morti e 15 feriti

Germania, rogo in un ospedale a Bochum: 2 morti e 15 feriti

Diversi piani del Policlinico universitario sono stati evacuati

Usa Today prende posizione: Trump è inadatto alla presidenza

Usa Today prende posizione: Trump è inadatto alla presidenza

Dopo 34 anni l'editorial board scende in campo, anche se nega endorsement per Clinton: No a un demagogo

Israele, a Gerusalemme l'ultimo saluto a Shimon Peres. Presente anche Mahmoud Abbas

Israele, oggi a Gerusalemme l'ultimo saluto a Shimon Peres

Tanti leader ed ex leader politici alle esequie dell'ex presidente israeliano, tra cui Matteo Renzi per l'Italia

Siria, gli Stati Uniti vicini a sospendere la collaborazione con la Russia

Siria, Usa vicini a sospendere collaborazione con la Russia

Tensione massima dopo i raid su Aleppo dell'esercito siriano, sostenuto da Mosca. Damasco nega: Non bombardiamo i civili