Martedì 26 Aprile 2016 - 08:45

Usa 2016, Salvini incontra Trump a Filadelfia: Go Donald!

Tra loro si è tenuto un colloquio di circa 20 minuti, a margine di un comizio elettorale in Pennsylvania

Usa 2016, Salvini incontra Trump a Filadelfia: Go, Donald, go!

"Un saluto dagli Stati Uniti, amici! Go, Donald, go!". Lo ha scritto su Twitter il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, pubblicando una fotografia che lo ritrae assieme al candidato repubblicano alla nomitation alle presidenziali americane, Donald Trump. Sul profilo ItalyForTrump, blog a sostegno del magnate repubblicano, si legge che i due si sono incontrati a Filadelfia, a margine di un comizio elettorale in Pennsylvania. Tra loro si è tenuto un colloquio di circa 20 minuti. Una fotografia sul blog mostra inoltre Salvini seduto tra il pubblico, mentre come molti altri sostenitori del repubblicano mostra il cartello con lo slogan 'Trump. Make America Great Again'. "Ti auguro di diventare presto il premier italiano", ha detto l'americano a Salvini, che a sua volta gli ha augurato di essere eletto presidente a novembre.

 

 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Assemblea nazionale "C'è una nuova proposta"

Grasso: "Comandato da D'Alema? Sarò io a guidare Liberi e Uguali"

Il presidente del Senato risponde a Matteo Renzi che lo ha paragonato a Fini

PD - Sit in del Partito democratico sotto la sede dell?Agcom

Fatturazione ogni 4 settimane: stop per legge, ma le Telco vanno avanti

AgCom e Parlamento sono intervenuti, ma le compagnie telefoniche continuano a proporli. Per i consumatori un danno da un miliardo all'anno

Manifestazione contro lo Ius Soli

Sit-in di Salvini contro lo Ius soli: "Cittadinanza a fine percorso, no regalo elettorale". Protestano i migranti

Il comizio a Santi Apostoli tra i sostenitori e le associazioni contro il leader del Carroccio

Matteo Renzi ospite di Porta a Porta

Renzi: "Non faremo un governo con Berlusconi. Grasso e Boldrini sulle orme di Fini"

Il segretario dem all'attacco: "La contesa per il primo partito è tra noi e M5S". E sui presidenti delle Camere: "Ogni voto a Liberi e uguali è regalato alla destra"