Mercoledì 09 Novembre 2016 - 02:45

Usa 2016, l'ambasciatore americano: Florida straordinaria, sembra il 2000

"Vedere questi numeri che danzano avanti e indietro" e "la corsa straordinaria stretta" in Florida "fa tornare indietro al 2000"

Usa 2016, l'ambasciatore americano: Florida straordinaria, sembra il 2000

 "Vedere questi numeri che danzano avanti e indietro" e "la corsa straordinaria stretta" in Florida "fa tornare indietro al 2000", quando si rimase settimane ad aspettare per un risultato chiaro nel duello tra George W. Bush e Al Gore. Lo ha detto l'ambasciatore Usa in Italia, John Phillips. "La Florida è tutto", ha sottolineato il diplomatico, spiegando di non aspettarsi un risultato simile nel Sunshine State, e di non aspettarsi nemmeno la situazione dell'Ohio, dove invece la Clinton è in netto vantaggio mentre nelle ultime settimane Trump, lì, sembrava poter vincere.
 "Look at that", "guarda questo", ripete. Non riesce a trattenere la sorpresa. Fissa incredulo l'enorme schermo televisivo sintonizzato sulla Cnn che compare nella sala stampa allestita all'Excelsior, dove l'ambasciata americana ha organizzato la maratona elettorale.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Arrestato uomo a Londra. Testimone: A terra 2 coltelli

Arrestato un uomo a Londra: è sospettato di terrorismo

Il 27enne, già noto all'intelligence, è stato fermato dalla polizia nella strada Whitehall, dove si trovano le sedi di vari ministeri

Le Pen su un peschereccio all'alba: Sto con i pescatori

Le Pen su un peschereccio all'alba: Sto con i pescatori

Nuova mossa elettorale dopo la visita alla Whirlpool

Ue bacchetta l'Italia: Serve azione per ridurre emissioni Pm10

Ue bacchetta l'Italia: Serve azione per ridurre le emissioni Pm10

L'inquinamento da polveri sottili provoca nel nostro Paese più di 66mila morti premature

Il Venezuela annuncia l'uscita da Organizzazione Stati americani

Il Venezuela annuncia l'uscita da Organizzazione Stati americani

La decisione dopo che l'Osa ha deciso di convocare una riunione sulla crisi politica a Caracas