Mercoledì 10 Febbraio 2016 - 08:00

Usa 2016, in New Hampshire vincono Sanders e Trump

Superata con il 20% dei voti Hillary Clinton, secondo tra i Gop il governatore dell'Ohio John Kasich

Usa 2016, in New Hampshire vincono Sanders e Trump

Va a Bernie Sanders per i democratici e Donald Trump per i repubblicani la vittoria delle primarie che si sono tenute in New Hampshire. Con il 75% dei voti scrutinati Sanders, l'autoproclamato socialista ha battuto Hillary Clinton con un ampio margine del 20%, mentre Trump si è imposto sui rivali Gop ottenendo il 34% dei voti. Secondo fra i repubblicani il governatore dell'Ohio John Kasich con il 16%. 

A seguire, fra i repubblicani, il terzo posto è spettato al senatore del Texas Ted Cruz con il 12%, il quarto all'ex governatore della Florida Jeb Bush con l'11% e solo il quinto posto è andato a Marco Rubio. Lo scorso 1 febbraio, in Iowa, fra i democratici i caucus erano terminati con un testa a testa Clinton-Sanders, mentre fra i repubblicani a vincere era stato Cruz, seguito da Trump e con un sorprendente terzo posto per Rubio. Il prossimo appuntamento è ora in programma per il 20 febbraio, quando si voterà in Nevada e South Carolina. Intanto, Trump promette: "Torneremo a essere un Paese meraviglioso". 

La sconfitta di Hillary Clinton ha assestato un forte colpo morale per quella che era considerata la candidata inevitabile alla nomination democratica, considerando che il New Hampshire è un luogo quasi 'sacro' per la sua famiglia politicamente. È infatti in New Hampshire che Bill Clinton era diventato il 'comeback kid' nelle elezioni del 1992, quando la nomination sembrava impossibile, ed è anche lo Stato in cui la ex first lady vinse contro l'attuale presidente Barack Obama nella corsa per la nomination nelle primarie del 2008. Hillary ha ammesso la sconfitta ma, nel tentativo di sminuirne il peso, in una dichiarazione diffusa dal suo staff ha affermato che la nomination "si vincerà molto probabilmente a marzo, non a febbraio". Clinton è ben posizionata per costruire un "forte, potenzialmente insormontabile, vantaggio di delegati il mese prossimo", si legge ancora nella dichiarazione.

 

 

 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il direttore di Amazon Studios si dimette per accuse di molestie sessuali

Avrebbe inoltre ignorato le denunce di un'attrice su abusi sessuali che avrebbe subito da Weinstein

Bloccato l'ultimo 'travel ban'. L'ira della Casa Bianca: "Grave errore"

Bloccato l'ultimo 'travel ban'. L'ira della Casa Bianca: "Grave errore"

Le restrizioni contenute nel bando riguardano i cittadini di Iran, Libia, Siria, Yemen, Somalia, Ciad e Corea del Nord

Barcellona, proteste contro l'arresto di due leader indipendentisti

Catalogna ribadisce: "Dialogo". Proteste contro l'arresto dei leader indipendentisti

Intanto s'avvicina la scadenza di giovedì, giorno in cui Puigdemont è chiamato a fare chiarezza sulla dichiarazione d'indipendenza

William e Kate annunciano: "Il terzo royal baby nascerà ad aprile"

William e Kate annunciano: "Il terzo royal baby nascerà ad aprile"

Ancora un'incognita il sesso del nuovo membro della famiglia