Sabato 05 Novembre 2016 - 09:30

Usa 2016, hacker americani 'dentro' i sistemi del Cremlino

Lo riferisce Nbc News, citando fonti ufficiali dell'intelligence

Usa 2016, hacker americani 'dentro' i sistemi del Cremlino

Hacker statunitensi sono penetrati nei sistemi di comando del Cremlino, nelle reti di telecomunicazione ed elettriche della Russia, rendendoli vulnerabili ad attacchi con armi informatiche segrete, se gli Usa lo ritenessero necessario. Lo ha riferito Nbc News, citando fonti ufficiali dell'intelligence e documenti segreti visionati in esclusiva. Più volte dagli Stati Uniti è stato detto anche pubblicamente, ricorda Nbc News, che Russia, Cina e altri Paesi hanno lasciato nelle infrastrutture americane dei virus per "preparare la battaglia", cioé per essere pronti a compiere attacchi informatici che potrebbero oscurare i servizi internet in varie zone.
 

I documenti citati confermano quindi che anche gli Usa lo hanno fatto nei confronti di altri Paesi, soprattutto in vista di un temuto attacco per ostacolare le elezioni presidenziali della prossima settimana. Le armi informatiche, sottolinea la fonte, sarebbero usate soltanto nell'eventualità di un grave attacco agli Usa.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Presidenziali in Ecuador verso il ballottaggio, Moreno non supera 40%

Presidenziali in Ecuador verso il ballottaggio, Moreno non supera 40%

Segue il candidato del centrodestra, Guillermo Lasso, con il 21,19%

Francia, indagata la capo gabinetto di Marine Le Pen

Francia, indagata la capo gabinetto di Marine Le Pen

La candidata del FN: "Giustizia non disturbi le elezioni"

Messico: No a proposte unilaterali degli Usa sui migranti

Messico: Sui migranti, no proposte unilaterali dagli Usa

Videgaray: "Non è negli interessi del Messico"

Il sindaco Khan con, al centro, Cressida Dick

Londra, per la prima volta una donna guiderà Scotland Yard

Cressida Dick, 56 anni, succede nel più importante incarico di polizia nel Regno Unito a Bernard Hogan-Howe