Giovedì 15 Dicembre 2016 - 07:15

Usa 2016, fonti 007: Putin interferì personalmente nel voto

Il presidente russo avrebbe indicato come far trapelare e sfruttare dati rubati ai democratici

Usa 2016, fonti 007: Putin interferì personalmente nel voto

Funzionari dell'intelligence degli Stati Uniti ritengono con "un alto grado di certezza" che il presidente russo Vladimir Putin sia stato personalmente coinvolto nella campagna segreta della Russia volta ad interferire nelle elezioni presidenziali degli Stati Uniti. Lo riferisce NBC News, citando alti funzionari dei servizi segreti Usa.
Due alti funzionari con accesso diretto alle informazioni sostengono inoltre che Putin avrebbe personalmente indicato come far trapelare e sfruttare dati rubati ai democratici.

Gli obiettivi di Putin erano multiformi, ha rivelato una fonte di intelligence di alto grado ad NBC News. Quella che era iniziata come un "vendetta" nei confronti di Hillary Clinton si è trasformata in uno sforzo per mostrare la corruzione nella politica americana e per far allontanare dal Paese "i maggiori alleati americani, minando l'immagine degli Stati Uniti come leader globale credibile", ha detto il funzionario.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Dodici ragazzi segregati e legati in una casa in California

Arrestati i genitori. E' successo a Perris, a est di Los Angeles. Una si è liberata e ha chiamato la polizia. Una scena infernale

Anversa, crolla una palazzina: 14 i feriti, cinque gravi. Escluso il terrorismo

L'esplosione causata da una fuga di gas. Alcuni abitanti estratti vivi, con altri c'è contatto. Altri due edifici interessati

Orrore in India: due adolescenti stuprate e uccise, corpi mutilati

Le atroci violenze, avvenute nello Stato di Haryana, hanno scatenato un'ondata di indignazione anche nella regione profondamente conservatrice

Libia, scontri all'aeroporto di Tripoli: almeno 20 morti. Assaltato il carcere

Attaccata una prigione che fa parte della struttura: un gruppo armato in azione per liberare i combattenti detenuti