Sabato 08 Ottobre 2016 - 18:00

Usa 2016, De Niro contro Trump: È un maiale, lo prenderei a pugni

In un video l'attore definisce il candidato repubblicano 'un 'imbarazzo per questo Paese'

Usa 2016, De Niro contro Trump: È un maiale, lo prenderei a pugni

Durissimo attacco della star hollywoodiana Robert de Niro contro Donald Trump. In un video pubblicato da Fox News l'attore definisce il candidato repubblicano 'così palesemente stupido', 'un maiale', un 'imbarazzo per questo Paese'. "È così stupido. È un cane, un maiale. Un disastro nazionale e un imbarazzo per la nazione", tuona De Niro nel filmato in cui ammette di voler prendere il magnate a pugni in faccia. "Dice che prenderebbe la gente a pugni in faccia. A me piacerebbe prenderlo a pugni", commenta De Niro. Per poi chiosare: "Mi fa arrabbiare il fatto che questo Paese sia arrivato al punto di consentire a quest'idiota di arrivare sin qui. È questo genere di persona che vogliamo presidente? Penso di no".

 

L'attore conclude con un appello elettorale a favore di Hillary Clinton: "Quello che mi interessa è la direzione che vuole prendere questo Paese e per questo sono molto, molto preoccupato che si possa andare nella direzione sbagliata con qualcuno come Donald Trump. Se avete a cuore il vostro futuro, votate per Clinton".

 

LEGGI LE DICHIARAZIONI DI TRUMP DOPO LE POLEMICHE CHE LO HANNO TRAVOLTO
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Desaparecidos italiani: 8 ergastoli e 19 assolti in processo Condor

Desaparecidos italiani: 8 ergastoli e 19 assolti in processo Condor

Tra i condannati l'ex presidente della Bolivia Luis Garcia Meza Tejada e l'ex presidente del Perù Francisco Morales Cerruti Bermudez

Davos, Xi: Basta dare colpa a globalizzazione, no al protezionismo

Presidente Cina: Globalizzazione non ha colpe, no a protezionismo

Per Xi Jinping, a Davos, "nessuno uscirà vincitore da una guerra commerciale"

Putin: Cercano di delegittimare la vittoria di Trump

Putin: Cercano di delegittimare la vittoria di Trump

Tentano di minare una "convincente" vittoria del repubblicano

La sfida di Trump 45° presidente: Usa torneranno grandi

La sfida di Trump 45° presidente: Usa torneranno grandi

Tra i problemi ci sono il terrorismo jihadista dello Stato Islamico e la tensione con la Russia