Mercoledì 09 Novembre 2016 - 08:00

Usa2016, Trump vince in Pennsylvania e Florida: con 264 'grandi elettori' è a un passo dalla Casa Bianca. Crollano le Borse /DIRETTA

Nello Stato in bilico per eccellenza il repubblicano si impone su Clinton. Vittoria anche in Iowa e Wisconsin. Delusione tra i sostenitori di Hillary

Donald Trump

L'Election Day è ancora in corso ma Trump è a un passo dalla Casa Bianca: il tycoon ha strappato la Pennsylvania e la Florida all'ex segretaria di Stato Hillary Clinton, democratica, lanciandosi incontro alla vittoria. Dopo un'estenuante campagna elettorale piena di veleni e polemiche a breve conosceremo il nome del  successore di Barack Obama. Cruciali i voti in Michigan ma il repubblicano pare vicino a quella che sembrava "un'impresa". E dai mercati arrivano le prime reazioni: i mercati americani sono crollati con l'avanzata del repubblicano, che al momento ha in carniere un numero. maggiore di grandi elettori.

8.33 Donald Trump ha vinto anche in Wisconsin, dove vengono assegnati 10 grandi elettori, secondo le proiezioni della Cnn. Con il 99% delle schede scrutinate, il repubblicano è avanti con il 48,7% contro il 46,1% di Hillary Clinton, un vantaggio ormai incolmabile. Se sommato ai voti raccolti in Pennsylvania e a quelli in Alaska, Trump avrebbe così superato ufficialmente la soglia dei 270 grandi elettori necessari per ottenere la vittoria.

8.30 Donald Trump è arrivato al quartier generale della sua campagna elettorale a New York, il Midtown Hilton hotel, dove i suoi sostenitori si sono riuniti per festeggiare la vittoria alle presidenziali.

8.13 Con il 24% dei seggi scrutinati in Alaska, Donald Trump è dato ormai per vincitore certo con il 53% delle preferenze, contro il 38,5% di Hillary Clinton. La vittoria in questo Stato, che assegna 3 voti, per il magnate è dunque ormai data per certa.

8.05 Vincendo in Pennsylvania, Donald Trump è diventato il primo candidato repubblicano alla Casa Bianca a conquistare lo Stato dal 1988, quando qui si impose George H.W. Bush. Nel 2012 Barack Obama si impose su Mitt Romney con un vantaggio del 5,4%.

7.42 Donald Trump si è aggiudicato i 20 grandi elettori della Pennsylvania avvicinandosi ormai sempre più alla Casa Bianca. È quanto emerge dalle proiezioni di Associated Press. Con il 99% dei seggi scrutinati, il candidato repubblicano ha conquistato il 48,8% dei voti, contro il 47,6% della democratica Hillary Clinton. Nel 2012 Barack Obama aveva prevalso in questo Stato chiave con il 5,4% di vantaggio sullo sfidante Mitt Romney.

7.03 Pennsylvania ancora sul filo di lana. Con il 98% delle schede scrutinate il candidato repubblicano Donald Trump allunga leggermente. Secondo il conteggio del New York Times ora è a, 48,6%, contro il 47,8% della candidata democratica Hillary Clinton. Lo Stato attribuisce 20 grandi elettori.

6.46 "E' una notte meravigliosa. È una notte fantastica per l'America. È una notte grandiosa per tutta la gente del mondo". Lo ha dichiarato Curtis Ellis, alto consigliere del candidato repubblicano alle presidenziali americane Donald Trump, commentando lo spoglio con Bbc.

6.40  La democratica Catherine Cortez Masto è la prima senatrice latina a venir eletta nella storia degli Stati Uniti, con la vittoria in Nevada. Secondo le proiezioni dei media Usa, l'ex procuratrice generale del Nevada ha battuto il repubblicano Joe Heck. Cortez Masto eredita il seggio che era già democratico, con l'uscente Harry Reid.

6.30 Sui listini asiatici, gli echi maggiori dei risultati delle presidenziali usa si hanno sulla Borsa di Tokyo, con l'indice Nikkei 225 che a 40 minuti dalla chiusura tocca i nuovi minimi della nottata a quota 16.235,60 punti a -5,45%, quasi mille i punti persi.

6.25 L'esito delle presidenziali in Usa si gioca ormai in alcuni Stati chiave ancora da assegnare. Tra questi il Michigan. Secondo un conteggio del New York Times, nello Stato del Midwest, con il 77% dei voti scrutinati, Donald Trump è avanti al 47,6% contro il 47,2% di Hillary Clinton. Lo Stato assegna 16 grandi elettori.

6.24 Con l'85% dei voti conteggiati in Wisconsin, il candidato repubblicano Donald Trump è al 49,3% mentre la sfidante democratica Hillary Clinton è al 45,5%. Lo riportano i media americani. Lo Stato attribuisce 10 grandi elettori.

6.22.  Con il 94% delle schede conteggiate in Pennsylvania, il candidato repubblicano Donald Trump è al 48,3% mentre la sfidante democratica Hillary Clinton è al 48,1%. Lo riportano i media americani. Lo Stato attribuisce 20 grandi elettori

6.18  Crolla il dollaro nel cambio con l'euro, con l'avanzare dei risultati dagli Usa infatti la moneta del Vecchio continente si è via via rafforzata passando da un cambio di 1,10 biglietti verdi agli attuali 1,12852 in rialzo del 2,46%.

6.10 Sui listini cinesi la vittoria sempre più probabile di Donald Trump non determina grandi scossoni, infatti a Shanghai l'indice Composite scende a 3.116,48 punti a -1,00% mentre a Shenzhen l'indice Component cala a 10.657,77 punti a -0,98%. Più pesante la situazione a Hong Kong dove l'indice Hang Seng cala a 22.049,91 punti a -3,75%.

5.50 Alle 5.50 italiane Donald Trump è in vantaggio sulla rivale Hillary Clinton con circa 244 grandi elettori su 538 totali. La candidata democratica è ferma a quota 209. Per arrivare alla Casa Bianca sono necessari 270 grandi elettori.

Al momento 41 Stati su 50 sono stati assegnati: 17 a Clinton, 24 a Trump.
 

5.45 Il candidato repubblicano Donald Trump ha vinto in Georgia, Stato che attribuisce 16 grandi elettori. Lo fa sapere AP. Fox pochi minuti fa ha fatto sapere che il magnate ha anche vinto in Iowa e Wisconsin.

5.41  Il candidato repubblicano Donald Trump ha vinto in Iowa, che attribuisce sei grandi elettori, e in Wisconsin, che ne attribuisce 10. Lo rivela Fox News.

5.35. Secondo Fox News, il candidato repubblicano alle presidenziali Donald Trump vince in Utah, Stato che attribuisce sei grandi elettori.

5.18  Era prevista la vittoria di Trump in uno degli stati chiave grazie al voto dei bianchi della classe operaia delle zone rurali e della regione degli Appalachi, nonostante la vittoria di Barack Obama nelle ultime due elezioni grazie al voto afroamericano e delle città. Questo stato industriale del Midwest si considera un barometro elettorale da oltre un secolo: chi vince in Ohio è diventato presidente in 28 delle ultime 30 tornate elettorali e nessun conservatore è mai arrivato alla Casa Bianca senza ottenere i grandi elettori dell'Ohio. I repubblicani hanno il loro bacino di voti nel sud dello Stato, dove Trump ha battuto tutti i rivali delle primarie grazie al sostegno tra gli elettori bianchi della classe operaia.
 

5.10 Donald Trump dovrebbe vincere nello Stato dell'Idaho. Lo rivela la Cnn secondo le prime proiezioni alla chiusura dei seggi.
 

5.01 Hillary Clinton vincerebbe in California e nello stato delle Hawaii. Lo rivela la Cnn nelle sue prime proiezioni alla chiusura dei seggi.

4.55 Trump ipoteca la vittoria: si impone in Florida e guadagna i 29 grandi elettori in palio

4.50  Donald Trump vince in North Carolina, guadagnando 9 grandi elettori. Lo rivela la Fox.

4.43 Hillary Clinton ha vinto in Virginia, con il 48,2% dei voti contro il 46,7% di Donald Trump. Lo rivela l'Nbc.

4.40  Il candidato repubblicano alle presidenziali americane Donald Trump vince in Ohio, secondo Cnn. Lo Stato conta 18 grandi elettori.

4.31 I mercati americani sono crollati con l'avanzata di Donald Trump nelle elezioni presidenziali. Dopo aver chiuso la giornata di martedì in rialzo, Wall Street intono alle 22 locali (le 4 in Italia) è crollata con il Dow Jones in perdita di 500 punti.
Il peso messicano, segnalato dagli esperti come un indicatore del sentore del mercato sulle possibilità di Trump, ha perso dal canto suo circa l'8% sul dollaro.

4.25 OBAMA: IL SOLE SORGERA' ANCORA "Ricordate: non importa che cosa accadrà, il sole domattina sorgerà e l'America sarà ancora il più grande Paese al mondo". Così il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, in un video diffuso da BuzzFeed News in cui commenta le elezioni presidenziali. "Guardiamo questa cosa in faccia: è stata una elezione estenuante, stressante, qualche volta del tutto stramba per tutti noi", ha affermato. "Ma - ha proseguito - ecco che cosa voglio che tutti sappiano. Mentre abbiamo certamente visto qualcosa di nuovo, ciò che non è nuovo è che la nostra democrazia è sempre stata turbolenta e aspra. Siamo passati per elezioni dure e divisive in passato e ne siamo sempre usciti più forti".

4.10 Donald Trump ha vinto in Missouri. Lo rivela l'Nbc

4.09 La democratica Hillary Clinton vincerà in Virginia, secondo una proiezione di Fox News. Il suo candidato vice, Tim Kaine, è senatore dello Stato, che conta 13 grandi elettori.

4.07 Donald Trump vincerebbe in Montana. Lo rivela una proiezione della Cnn.

4.03  Il repubblicano Donald Trump è in leggero vantaggio nelle presidenziali americane in Stati chiave come Florida (49% contro 47,8% con il 95% delle schede conteggiate, secondo Cnn), Virginia (47,6% contro 47,3% con il 61% delle schede conteggiate, secondo Cnn) e Ohio (43,1% contro 42,5% con 65% voti conteggiati, secondo Cnn)

3.52 Clinton invece conquista gli Stati del Colorado e del New Mexico. Lo rivela la Cnn.

3.50 Donald Trump conduce con 136 grandi elettori, contro i 104 di Hillary Clinton. Sono i dati della Cnn.

3.40  Il candidato repubblicano Donald Trump vince in Louisiana. Lo rende noto l'Abc

3.21 Donald Trump supera Hillary Clinton in Florida con un vantaggio di quasi 150mila voti (circa l'1,66%), con circa il 93% delle schede scrutinate.
Trump è avanti con il 49,27% contro il 47,61% di Clinton, equivalenti rispettivamente a 4.430.926 voti e 4.281.471

3.18 Il candidato repubblicano Donald Trump vincerebbe in Texas e Arkansas. Lo rivela una proiezione di Cnn. I due Stati valgono rispettivamente 38 e 6 grandi elettori.

3.15 Hillary Clinton ringrazia il proprio staff. In un messaggio su Twitter la candidata democratica scrive: "Questa squadra ha molto di cui essere orgogliosa. Qualsiasi cosa accada questa sera, grazie di tutto".

 

3.06 Secondo le proiezioni della Cnn, al momento la candidata democratica Hillary Clinton sarebbe in vantaggio con 97 grandi elettori contro gli 84 del rivale repubblicano Donald Trump.

 

3.05 Donald Trump vincerebbe in Kansas, Nebraska, Wyoming, North Dakota e South Dakota. Lo affermano le proiezioni di Cnn.

3.02  Hillary Clinton avrebbe vinto nello Stato di New York. Lo rivelano le proiezioni della Cnn alla chiusura dei seggi.

2.58 La candidata democratica ha 68 grandi elettori, mentre lo sfidante repubblicano  ne ha 66. E' il dato riferito da Cnn sulle presidenziali americane. Tra gli Stati ottenuti da Clinton ci sono Vermont, Illinois e New Jersey; tra quelli ottenuti da Trump ci sono Indiana, Mississippi e Tennessee.

2.42 "Vedere questi numeri che danzano avanti e indietro" e "la corsa straordinaria stretta" in Florida "fa tornare indietro al 2000", quando si rimase settimane ad aspettare per un risultato chiaro nel duello tra George W. Bush e Al Gore. Lo ha detto l'ambasciatore Usa in Italia, John Phillips. "La Florida è tutto", ha sottolineato il diplomatico, spiegando di non aspettarsi un risultato simile nel Sunshine State, e di non aspettarsi nemmeno la situazione dell'Ohio, dove invece la Clinton è in netto vantaggio mentre nelle ultime settimane Trump, lì, sembrava poter vincere.
 

2.40 Testa a testa fra il repubblicano Donald Trump e la democratica Hillary Clinton in Texas: con il 46% delle schede scrutinate, Trump è al 47,2% e Clinton al 48,6%. Il Texas assegna 38 grandi elettori.

2.38  I repubblicani mantengono il controllo della Camera dei rappresentanti. Lo rende noto l'Nbc. I Gop avrebbero  235 seggi contro i 247 delle precedenti elezioni del 2014; i democratici che ne avevano 185 ne avrebbero ora 200.

2.34 Donald Trump è in vantaggio in Alabama con circa il 62,2% dei voti. Lo rende noto la Cnn.

2.31 Testa a testa in Florida per il repubblicano Donald Trump e la democratica Hillary Clinton: con il 91% delle schede conteggiate, Trump è al 48,8%, Clinton al 48,1%. Lo ha fatto sapere Cnn.

2.27  Il senatore repubblicano Marco Rubio, ed ex candidato alla presidenza, è stato rieletto in Florida. Lo rivela la Cnn.

2.25 Il candidato repubblicano Donald Trump ha vinto in Tennessee e South Carolina. Lo rivela Politico. Trump ha sinora vinto in Indiana, Kentucky, South Carolina, Mississippi, Oklahoma, Tennessee e West Virginia.

2.12 Secondo le proiezioni della Cnn, al momento Hillary Clinton avrebbe dalla sua 68 grandi elettori contro i 48 del rivale repubblicano Donald Trump

2.09  Il candidato repubblicano Donald Trump avrebbe vinto in Tennessee, Oklahoma, Mississippi. Lo rivelano le proiezioni della Cnn dopo la chiusura dei seggi.

2.05  Hillary Clinton avrebbe vinto in Illinois, New Jersey, Maryland, Massachussets, Rhode Island, Delaware, nel distretto di Colombia. Lo rivelano le prime proiezioni della Cnn alla chiusura dei seggi.

2.03 Hillary Clinton avrebbe vinto in Illinois, New Jersey, Maryland, Massachussets, Rhode Island, Delaware, nel distretto di Colombia. Lo rivelano le prime proiezioni della Cnn alla chiusura dei seggi.

1.57  Il candidato repubblicano Donald Trump sarebbe in vantaggio in Ohio con il 53,4%, mentre la sfidante democratica Hillary Clinton avrebbe il 42,9%. Lo ha riferito Cnn, con il 4% delle schede conteggiate.

1.54. Donald Trump sarebbe in vantaggio in North Carolina con il 49,3% dei voti contro il 48,7% di Hillary Clinton. Lo rivela la Cnn con il 24% delle schede scrutinate.

1.49 Trump ha definito "triste" la decisione dell'ex presidente George W. Bush di non votare per lui. Lo ha detto in un'intervista radio a WRKO, riportano i media americani, commentando il fatto che Bush non abbia espresso una preferenza sulla scelta del successore del presidente Barack Obama. Trump ha aggiunto: "Penso che ciò non abbia alcun impatto".

1.47  I repubblicani Rand Paul e Tim Scott sono stati rieletti al Senato rispettivamente per gli stati del Kentucky e del South Carolina. Lo rivela il Wall Street Journal. Rieletto anche il democratico Patrick Peahy per il Vermont.

1.36. Donald Trump ha vinto in West Virginia. Lo rende noto la Cnn. Il candidato repubblicano sale così a 24 grandi elettori contro i 3 di Hillary Clinton

1.31  Secondo la Cnn, Donald Trump è in vantaggio in Georgia con il 73,4% contro il 24,8% di Hillary Clinton

1.19 "Grazie Indiana per aver reso il nostro Stato il primo Stato a votare per Rendere l'America grande di nuovo!". Lo ha scritto su Twitter il candidato alla vicepresidenza repubblicana, Mike Pence, governatore dell'Indiana.

1.16 Donald Trump è in vantaggio in Florida con il 58,5% contro il 30,2% di Hillary Clinton. Lo rivela in primo exit poll dato dalla Cnn.

1.06 Dai dati ufficiali citati dalla Cnn, Donald Trump ha vinto in Indiana e Kentucky, Hillary Clinton in Vermont. Al momento Trump ha 19 grandi elettori dalla sua contro i 3 di Clinton.

0.56 La campagna di Hillary Clinton è fiduciosa di aver vinto in Virginia. Lo rende noto la Cnn citando fonti vicine alla candidata democratica.

0.54 In attesa della chiusura dei seggi in New Hampshire, prevista per le 2 italiane, il Wall Street Journal prevede una vittoria di Donald Trump con il 54,4% dei voti contro il 41,2% di Hillary Clinton. 

00.53 Anche Trump continua a invitare gli elettori a votare, con un post sul social network Twitter. 

00.51 Una persona è morta nella sparatoria vicino a un seggio elettorale ad Azusa, in California. L'assalitore è in fuga ed è pesantemente armato, secondo la polizia della contea di Los Angeles, citata dal Los Angeles Times.

00.44 Cala l'elettorato bianco negli Stati Uniti. Secondo i primi dati della Cnn, circa il 70% dei votanti è bianco contro il 72% di quattro anni fa. In calo anche gli afroamericani: il 12% contro il il 13% del 2012. Aumenta invece l'elettorato ispanico: secondo la Cnn l'11% dei votanti è latinos contro il 10% del 2012.

00.37  L'affluenza negli Stati Uniti, soprattutto in alcuni stati chiave, è molto elevata e potrebbe battere molti record, secondo le prime stime. Circa 47 milioni di statunitensi si sono espressi nel voto anticipato che potrebbe risultato cruciale in Florida e Nevada. Specialmente in Florida, dove il voto ispanico è di gran peso, si è registrato un aumento del 36% sul voto anticipato rispetto alle elezioni del 2012 e, secondo il quotidiano Tampa Bay, oltre mezzo milioni di latinos ha votato ieri. Nel 2012, a livello nazionale, solo il 27% degli ispanici ha votato a favore del repubblicano Mitt Romney, secondo i dati del Pew Hispanic Center, molto meno del 40% dei votanti per George W. Bush nel 2004 e il 31% per John McCain nel 2008.

00.32  La polizia ha isolato e posto 'in lockdown' l'area del seggio elettorale dove si è verificata una sparatoria in California, mentre l'assalitore non è ancora stato neutralizzato. Lo hanno riferito le autorità locali, citate da Abc. Il fatto si è verificato ad Azusa, nella contea di Los Angeles. Fra tre e cinque persone sono rimaste ferite, secondo la testata.

00.23  Donald Trump è in vantaggio in Indiana con il 69,3% dei voti contro il 24,6% di Hillary Clinton. Lo rende noto la Cnn dando i primi exit poll ufficiali.

00.21. Due persone sarebbero rimaste ferite in una sparatoria davanti a un seggio ad Azusa, in California. Lo rende noto la Cbs News Los Angeles.

00.19 Intanto cresce l'attesa anche all'ambasciata Usa a Roma

Secondo il primo exit poll Donald Trump vince in Kentucky  con il 75,8% dei voti contro Hillary Clinton ferma al 21,4%.
 

00.04  "L'Election Day non è ancora chiuso. Non aspettate, andate a votare ora". È l'ultimo appello su Twitter di Hillary Clinton.

00.01 Secondo i primi exit poll della Cnn Clinton sarebbe in vantaggio di tre punti in Florida e Colorado, Pennsylvania, mentre Trump conduce di un punto percentuale in Ohio e Iowa. La candidata democratica è avanti di 5 punti percentuali in Wisconsin e di uno in Nevada. Trump è in vantaggio di un punto in Indiana.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Morto John Glenn, primo astronauta Usa in orbita intorno alla Terra

Morto Glenn, primo astronauta Usa in orbita intorno alla Terra

E' scomparso a Columbus, in Ohio, all'età di 95 anni

Il principe Harry all'evento benefico ICAP a Londra

Il principe Harry broker per un giorno per beneficenza

L'occasione è stato l'annuale Icap Charity Day

Moscovici: Europa non teme la crisi di governo italiana

Moscovici: Europa non teme la crisi di governo italiana

Il Commissario Ue per gli Affari economici si dice certo che ci sarà continuità