Mercoledì 12 Ottobre 2016 - 12:00

Usa, campagna Clinton: Trump dietro hacker russi, Fbi indaga

Intanto sondaggi dicono che Hillary allunga sul magnate, avanti 8 punti

Usa 2016, campagna Clinton: Trump dietro hacker russi, Fbi indaga

L'Fbi sta indagando sulla violazione delle email del presidente della campagna elettorale di Hillary Clinton, John Podesta, diffuse da WikiLeaks. Lo ha detto lo stesso Podesta, parlando con i giornalisti. Il numero della campagna della candidata democratica ha sostenuto inoltre che dietro all'azione degli hacker ci sia la Russia, con la collusione dello sfidante repubblicano Donald Trump.
 

CLINTON ALLUNGA. Calano i consensi per il candidato repubblicano alle elezioni presidenziali Usa Donald Trump. Secondo l'ultimo sondaggio Reuters/Ipsos tra il magnate e la candidata democratica Hillary Clinton ci sono 8 punti di distacco. Un elettore repubblicano su cinque sostiene che i suoi commenti volgari sulle donne lo abbiano squalificato in vista della possibile elezione a capo di Stato.

Il sondaggio è stato realizzato su base nazionale dopo il dibattito di domenica notte, il secondo tra i due candidati, avvenuto dopo la diffusione di un video del 2005 in cui Trump si lasciava andare a commenti offensivi contro le donne. La settimana precedente il vantaggio di Clinton su Trump era di 5 punti. Il 45% degli elettori interpellati ha detto di sostenere l'ex segretaria di Stato, il 37% di appoggiare Trump, mentre il 18% ha detto di non sostenere nessuno dei due.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

 Svezia, no all'ingresso in Nato: Politica di non allineamento

Svezia, no all'ingresso in Nato: Politica di non allineamento

La ministra degli Esteri Wallstrom: Indipendenti in posizioni sulla sicurezza

Le Pen rifiuta il velo e cancella incontro con Mufti del Libano

Le Pen rifiuta il velo e cancella incontro con Mufti del Libano

"Io non mi coprirò mai" ha detto la leader del Front National

Medioriente, Khamenei: Stop a regime sionista, liberare i territori

Medioriente, Khamenei: Stop a regime sionista, liberare i territori

"Nessun popolo in nessuna era della storia è mai stato soggetto a questa crudeltà"

Autorità malesi: No segno di puntura sul corpo di Kim Jong-Nam

Malesia: Nessun segno di puntura sul corpo di Kim Jong-Nam

Sono ancora da definire le cause della morte