Mercoledì 27 Luglio 2016 - 10:00

Usa 2016, Assange minaccia nuove fughe dopo il 'leak' di mail

Nei giorni scorsi divulgate 20mila e-mail del Comitato nazionale democratico

Usa 2016, Assange minaccia nuove fughe di documenti

 Il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, minaccia nuove fughe di documenti relativi alle elezioni presidenziali negli Stati Uniti dopo la divulgazione di circa 20mila e-mail del Comitato nazionale democratico (Dnc) da parte di Wikileaks che hanno imbarazzato il Partito democratico in piena campagna elettorale. In un'intervista alla Cnn, Assange si è rifiutato di rivelare la fonte e ha constatato che la fuga di e-mail della direzione democratica ha avuto un "grande impatto politico" negli Usa; si tratta di messaggi di posta elettronica diffusi per dimostrare che l'establishment del partito avrebbe favorito Hillary Clinton a scapito del suo sfidante alle primarie Bernie Sanders.

La fuga di notizie ha adombrato l'inizio della convention democratica, portando alle dimissioni della presidente del Dnc Debbie Wasserman Schultz, e i dirigenti democratici accusano la Russia. Anche il presidente Usa Barack Obama ha definito una ipotesi "possibile" il fatto che la Russia stia dietro al furto di e-mail per interferire nella campagna per la Casa Bianca a favore del repubblicano Donald Trump. Assange accusa Clinton di utilizzare la Russia per "deviare l'attenzione" dal contenuto delle e-mail.

Il New York Times, dal canto suo, ha pubblicato un articolo in cui accusa Assange di avere calcolato il momento esatto in cui pubblicare le e-mail, cioè poco prima della convention dem, per compromettere al massimo gli interessi di Hillary Clinton. Il quotidiano newyorkese ha ripreso a questo proposito un'intervista rilasciata sei settimane fa dal fondatore di Wikileaks a Itv, in cui già annunciava di avere le e-mail. Assange ha espresso in diverse occasioni la sua avversità per Clinton, alla quale attribuisce la responsabilità di una persecuzione nei suoi confronti.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Foto tratta dal profilo Twitter #SAVEAHMAD

L'accademico iraniano Djalali confessa: "Spionaggio per sabotare programma nucleare"

L'ammissione alla tv di Stato. Secondo la moglie, tuttavia, l'uomo, già condannato a morte, sarebbe stato costretto dai suoi interlocutori a leggere la confessione

Sventato attacco a San Pietroburgo grazie alla Cia. Putin ringrazia Trump

L'informazione fornita dall'agenzia ha permesso di arrestare alcuni terroristi, forse legati all'Isis, che preparavano attentati

Foto tratta dal profilo Twitter

Libano, diplomatica britannica strangolata dopo violenza sessuale

Il suo cadavere è stato trovato sul ciglio di una strada

Igor interrogato in Spagna: "Accetto processo in Italia"

Intanto, è caccia alla rete di complici che hanno concesso a Igor il russo di trasferirsi dall'Italia fino in Spagna