Giovedì 21 Dicembre 2017 - 14:30

Urne aperte in Catalogna dopo il caos dell'indipendenza

L'ex governatore Puigdemont: "Oggi dimostreremo di nuovo la forza di un popolo indomabile"

Catalogna, si torna alle urne

Urne aperte in Catalogna per le elezioni del Parlamento locale. I 2.680 seggi elettorali hanno aperto alle 9 per i circa 5.554.394 elettori (226.381 residenti all'estero) che dovranno correre per 38 candidature. Si potrà votare fino alle 20.

Il periodo di instabilità che ha portato alle elezioni regionali anticipate è stato innescato dalla dichiarazione d'indipendenza da parte delle autorità catalane dopo il referendum sull'indipendenza del primo ottobre scorso, in seguito alla quale Madrid ha 'commissariato' la regione, rimosso i suoi leader e indetto le elezioni.

Il contesto elettorale di oggi è decisamente insolito: si vota in un giorno lavorativo, ma soprattutto 13 politici separatisti sono tuttora accusati dalla procura spagnola di ribellione e sedizione. Tra loro Carles Puigdemont, candidato di Junts per Catalunya (JXCat) ed ex governatore rimosso da Madrid, che è in autoesilio in Belgio e non ha intenzione di rientrare in Catalogna per votare. Con lui a Bruxelles ci sono quattro suoi ex ministri. Il suo ex vice e ora capo della lista Erc, Oriol Junqueras, è invece in carcere vicino a Madrid dal 2 novembre, per analoghe accuse a seguito del referendum sull'indipendenza.

"Oggi dimostreremo di nuovo la forza di un popolo indomabile. Che lo spirito del 1° ottobre ci guidi sempre", ha scritto su Twitter Puigdemont. Il post è accompagnato da una fotografia in cui appaiono alcuni giovani con la bocca coperta da un cerotto rosso per rivendicare la libertà di espressione.

 

 

 

 

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco in Perù

Pedofilia, O'Malley critica il Papa: "Addolora sua difesa di Barros"

Il cardinale di Boston presidente della commissione della Santa sede contro gli abusi sui minori prende le distanze da Bergoglio

Repubblica Ceca, incendio in hotel in centro Praga: 2 morti, 7 feriti

Tre sono in gravi condizioni. Il fuoco è stato domato dopo due ore

Afghanistan, attacco all'hotel Intercontinental di Kabul: ostaggi e vittime

Un commando di 4 uomini armati ha preso d'assalto la struttura, due sono stati neutralizzato. Il quarto piano è in fiamme

Continua il viaggio di Papa Francesco in Perù

Perù, Papa da alluvionati Niño: "Proteggetevi anche da tempesta sicariato"

Francesco richiama all'unità: mani tese e compassione, perché "ci sono cose che non si improvvisano e tanto meno si comprano"