Lunedì 21 Agosto 2017 - 12:45

Uova contaminate, trovati in Italia due casi di positività al fipronil

Lo comunica il ministero della Salute, le analisi sono state effettuate su 114 campioni

Uova contaminate, trovati in Italia due casi di positività al fipronil

Anche l'Italia è sotto la lente d'ingrandimento per le uova contaminate da Fipronil. Il ministero della Salute ha annunciato di aver trovato due campioni uova su 114 che sono stati esaminati negli ultimi giorni sono risultati positivi all'insetticida definita dall'Oms "moderatamente" tossica per l'uomo. Il Fipronil era stato utilizzato per errore in alcune fattorie dei Paesi Bassi, Belgio e Germania. Milioni di uova sono state contaminate e poi esportate in numerosi paesi.

I controlli a campione del ministero sono stati effettuati in negozi e allevamenti italiani dopo che una partita di prodotti derivati dalle uova proveniente dai Paesi Bassi era stata sequestrata perché proveniente da un allevamento contaminato. I due campioni "positivi" ai controlli sono stati trovati in un centro di imballaggio nelle Marche e in un laboratorio artigianale di pasta nel Lazio, attività medio-piccole. A Milano è stata sequestrata una partita di omelette surgelate, commercializzate dalla ditta International Trade Group, in via Canonica, 35, prodotte con uova risultate contaminate da Fipronil.

"La partita di 'Atsuyaki Tamago', questo il nome del prodotto distribuito dall'azienda tedesca Kagerr, di cui l'International Trade Group e' distributore per l'Italia, - ha spiegato l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera - riguarda 127 confezioni, (che riportano la data di scadenza al 16 febbraio 2018), di cui, dal 29 giugno scorso, 117 sono gia' state distribuite al consumatore finale. E' gia stato dato l'ordine, come da normativa vigente, di esporre i cartelli all'interno dell'esercizio commerciale, per informare gli utenti e provvedere all'eventuale ritiro, qualora il prodotto non sia stato ancora consumato".

Il Fipronil è un insetticida che agisce contro pulci, zecche e parassiti spesso presenti nel pollame creando problemi al sistema nervoso dell'insetto che deve colpire. L'Unione Europea ne vieta l'utilizzo su tutti gli animali destinati all'alimentazione. Ad oggi non ci sono stati né morti né persone ricoverate in ospedale per il consumo di uova al Fipronil. L'insetticida è usato come principio attivo in prodotti commerciali antiparassitari per gli animali da compagnia, a una concentrazione di circa 9,8%, e viene spesso usato insieme con il Methoprene, un repellente per pulci e zecche, usato nella concentrazione dell'8,8%. Intanto la Coldiretti chiede di "fare i nomi delle aziende coinvolte, pubblicare come in Francia subito l'elenco dei prodotti coinvolti e togliere il segreto sulla destinazione finale di tutti i prodotti alimentari importati rendendo finalmente pubblici i flussi commerciali delle materie prime provenienti dall'estero". La stessa richiesta è giunta anche dalla Federconsumatori.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roma. Arrivato il freddo, cappelli, sciarpe e cappotti

C'è il sole ma fa freddo: il meteo del 19 e 20 novembre

Secondo le previsioni è previsto un lieve calo delle temperature

New York, Westminster Kennel Club dog show 2014

Torino, addestratore sbranato e ucciso dal cane di un amico

Trovato senza vita in un terreno recitato: sul corpo aveva segni di morsi e graffi

Presunti abusi nel collegio dei chierichetti: il Vaticano apre una nuova indagine

Nuova inchiesta sul preseminario 'San Pio X'. Il tema scottante affrontato nel nuovo libro di Nuzzi