Mercoledì 23 Agosto 2017 - 08:30

Uova contaminate, migliaia sequestrate ad Ancona e Viterbo

Si aggiungono a quelli già comunicati dal Ministero della Salute

Continuano le indagini sullo scandalo alimentare delle uova contaminate con l'insetticida Fipronil

Scoperti dai Nas due nuovi casi di positività di uova contaminate dalla sostanza insetticida denominata finopril. Si aggiungono a quelli già comunicati dal Ministero della Salute. Gli esiti preliminari dell'attività dei NAS si innestano nel più ampio piano di controllo disposto dal Ministero della Salute, elaborato per monitorare i prodotti a base di uova sia di provenienza estera che di produzione nazionale, al fine di rilevare eventuali situazioni di contaminazione con l'insetticida finopril, il cui uso è vietato negli allevamenti di animali impiegati per produzioni alimentari destinate al consumo umano. 

Sono 60 mila le uova sequestrate per consumo umano e 32.200 quelle destinate all'alimentazione zootecnica. Nel dettaglio, come spiegato nel corso di una conferenza stampa dei Nas di Roma, ad Ancona il sequestro ha riguardato 6mila uova e un allevamento con 12mila galline; a Viterbo, 53mila uova destinate a alimentazione umana e 32mila uova destinate all'alimentazione animale.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Francavilla, uomo lancia figlia della convivente dal viadotto della A14 e si suicida

A 14, ragazzina giù da viadotto. Si uccide l'uomo che l'ha gettata

Francavilla (Chieti) è il compagno della madre della bambina (12 anni) che è morta. Questa mattina, la donna è volata dalla finestra della loro casa. E' morta all'ospedale. Si teme che l'uomo abbia ucciso madre e figlia

L'Udienza generale del mercoledì di Papa Francesco

La preghiera del Papa: "Riconciliazione in Terra santa e tutto il Medioriente"

Appello anche per il Venezuela: "Si trovi la strada della pace e dell'unità"