Lunedì 08 Febbraio 2016 - 12:00

Unioni civili, Pd: Avanti senza stralci su stepchild adoption

Grillo: Sì a unioni civili, libertà di coscienza su stepchild adoption

Ettore Rosato e Matteo Renzi

"Nessuno di noi ha mai pensato che il M5S votasse la legge sulle unioni civili così. I 5S sono inaffidabili e restano inaffidabili". Così il capogruppo Pd alla Camera, Ettore Rosato, che questa mattina ha incontrato il premier Matteo Renzi insieme al suo omologo al Senato Luigi Zanda. "Sulle unioni civili si va avanti - ha aggiunto - il Pd non è per lo stralcio. Si lavora per una maggioranza parlamentare che approvi il testo. Questa è la posizione del Pd", anche dopo la retromarcia grillina. "Dopodiché - ha concluso - le leggi entrano in Parlamento in un modo e poi ci possono essere delle modifiche, ma nessuno stralcio".

 

"Sì alle unioni civili, libertà di coscienza per la #StepchildAdoption", scrive su Twitter il leader del M5S Beppe Grillo. "Con una votazione sul Blog del 28 ottobre 2014 gli iscritti al MoVimento 5 Stelle hanno espresso la loro posizione favorevole sulle unioni civili. Il quesito non conteneva però espliciti e diretti riferimenti alla stepchild adoption, nè le spiegazioni necessarie per esprimere un voto consapevole su un tema tanto complesso e delicato", è quanto si legge invece sul blog di Grillo in un post intitolato 'Sì alle unioni civili, libertà di coscienza per la #StepchildAdoption' e firmato M5S. "In via del tutto straordinaria - si legge ancora - a fronte di un tema etico che chiama in gioco anche i diritti di bambini, Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, in qualità di Garanti del Movimento, si sono assunti la responsabilità di rinunciare a un'ulteriore votazione sul blog e di lasciare ai portavoce la libertà di decidere sulla stepchild adoption secondo coscienza, sulla base di principi personali". "Così facendo - viene precisato - si è voluto evitare di mettere i parlamentari nella condizione di votare, eventualmente, per costrizione a maggioranza essendo portavoce e contro la propria coscienza su una materia che riguarda la sfera dei minori e tocca da vicino le convinzioni e i valori più intimi e profondi di ognuno di noi". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Referendum sull'autonomia della Lombardia, a Lozza il voto di Roberto Maroni

Referendum autonomia, Veneto al 57,3%, trionfa il Sì al 98,1%. Lombardia: "Sì" al 95,2%

Alle 23 (573 comuni su 575) il Veneto al 57,3%%. La Lombardia è ufficialmente ferma ai 31,81% delle 19. Il dato definitivo dovrebbe essere intorno al 40%. Zaia: "Qui comincia il big bang. Chiederemo che restino i nove decimi delle tasse"

Referendum sull'autonomia del Veneto, a San Vendemiano il voto del governatore Luca Zaia

Referendum autonomia: alle 19 l'affluenza è del 50,1% in Veneto, Lombardia al 31,81%

Dai risultati dipenderà il potere contrattuale dei due presidenti di Regione nell'eventuale trattativa con il governo per ottenere la gestione a livello regionale di materie oggi di competenza centrale. Raggiunto il quorum in Veneto

Referendum, elettore fa più di 6mila km per andare a votare in Veneto

Referendum, elettore fa più di 6mila km per andare a votare in Veneto

Marco Gambaretto vive e lavora nel Golfo Persico ma ha deciso di tornare a San Giovanni Ilarione, in provincia di Verona, per andare alle urne

Mdp tende la mano al Pd. Ma Renzi: "Prima ok a Rosatellum"

Speranza apre ai dem e si dice pronto a una coalizione di centrosinistra