Lunedì 09 Maggio 2016 - 19:00

Unioni civili, Orlando: Legge è in dirittura d'arrivo

Siamo molto soddisfatti per quella che è una "conquista di rilevanza", ha sottolineato il Guardasigilli

Il ministro Andrea Orlando

Siamo in dirittura di arrivo per l'approvazione del testo uscito dal Senato" sulle Unioni Civili  e "credo si possa dire con grande soddisfazione che si tratta di una conquista di rilevanza storica per i diritti civili nel nostro Paese". Esulta il ministro della Giustizia Andrea Orlando a margine di un incontro all'Università Bocconi sui Tribunali per le imprese. La nuova legge, sottolinea il ministro, "fra l'altro ci consente anche di rispondere a significative obiezioni che ci erano state imposte dalla corte di Strasburgo ma soprattutto ci consente di dare una risposta a tanti italiani che vedevano in negativo  alcuni fondamentali diritti".

Oggi è iniziata nell'aula della Camera la discussione generale sul disegno di legge. Il testo è quello approvato in Senato con il ricorso della fiducia e blindato a Montecitorio nel corso dell'esame in commissione Giustizia. Già preannunciato infatti il ricorso della fiducia anche alla Camera, che dovrebbe essere posta domani dopo il voto sulle pregiudiziali di costituzionalità e di merito presentate dalle opposizioni. Secondo il timing annunciato dallo stesso premier Matteo Renzi entro mercoledì 11 maggio si avrà il voto di fiducia e entro giovedì 12 maggio il voto sull'intero provvedimento. In tutto sono 18 gli iscritti a parlare e 300 gli emendamenti presentati all'esame dell'assemblea.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Quirinale, Consultazioni

Salvini: "Pace fiscale e autonomia le priorità". E insiste su Savona al Mef

Una persona che vuole ridiscutere le regole europee "è un vanto per l'Italia, non un disvalore"

Quirinale, terzo giro di consultazioni per la formazione del nuovo governo

Berlusconi attacca: "FI non sosterrà il governo, incompatibili con M5S"

Il leader forzista si scaglia contro "l'ideologia pauperista e giustizialista dei grillini"

Giuseppe Conte arriva alla Camera per le consultazioni

Conte incontra i partiti: al via le consultazioni per formare un nuovo governo

Primo appuntamento è alle 12 alla Camera. Nel pomeriggio i big, chiude la giornata il faccia a faccia con il M5S

Giuseppe Conte al Quirinale per l'incarico

Il governo di Conte parte con lo scetticismo degli industriali

Nulla di quanto è stato paventato dal neo premier è in linea con i desiderata di Confindustria, nemmeno Tav e Tap, eppure Di Maio e Salvini non sembrano preoccuparsi