Giovedì 14 Gennaio 2016 - 11:00

Unioni civili, oggi emendamento senatori Pd: no stepchild adoption

La proposta è sostituire l'affido rafforzato alla stepchild adoption

Emendamento dei senatori Pd cattolici per affido e non adozione

Viene presentato oggi l'emendamento dei senatori cattolici Pd all'articolo 5 del ddl Cirinnà sulle unioni civili. L'emendamento propone di sostituire l'affido rafforzato alla stepchild adoption per i figli delle coppie gay. Secondo quanto si apprende da fonti parlamentari, il testo della proposta di modifica sarà diffuso in mattinata alla stampa. L'emendamento è presentato da Stefano Lepri, Emma Fattorini e Rosa Maria Di Giorgi. L'emendamento dei senatori cattolici Pd alla stepchild adoption riconosce "tutti i diritti al bambino che c'è già, ma pochi al partner". Il bambino potrà ottenere l'adozione piena a 18 anni. Per ora la proposta di modifica all'articolo 5 del disegno di legge Cirinnà è stata sottoscritta dai tre firmatari, ma si stanno ancora raccogliendo le firme e non è escluso vi aderiscano anche senatori di altri partiti.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Berlusconi: Mai appassionato a politica, ma mai ho sbagliato

Berlusconi: Mai appassionato a politica, non ho sbagliato un colpo

"Mi ha fatto solo spendere un sacco di tempo e di energie"

Ponte Stretto, sindaco di Messina: Una follia, Renzi non si azzardi

Ponte Stretto, sindaco di Messina: Una follia, Renzi non si azzardi

"Ho fatto 15 anni di battaglia contro questa infrastruttura" sottolinea Accorinti

Roma, Tutino rinuncia ad assessorato. Raggi: Era solo ipotesi

Roma, Tutino rinuncia ad assessorato. Raggi: Era solo ipotesi

Il Pd all'attacco della sindaca: "Cercasi assessore al bilancio disperatamente"

Renzi: Il Ponte sullo Stretto? Noi siamo pronti

Renzi: Il Ponte sullo Stretto? Noi siamo pronti. Sindaco di Messina: Non si azzardi

"Un'opera che porti non soltanto occupazione ma che sia utile". Civati attacca: "Tributo agli 80 anni di Berlusconi?"