Lunedì 25 Gennaio 2016 - 16:00

Unioni civili, Bagnasco: Prevalga bene figli, non sono un diritto

"La famiglia trova la sua legittimazione nella natura umana e non nel riconoscimento dello Stato"

Unioni civili, Bagnasco: Prevalga bene figli, non sono un diritto

Nelle famiglie, il bene dei figli "deve prevalere su ogni altro, poiché sono i più deboli ed esposti: non sono mai un diritto, poiché non sono cose da produrre; hanno diritto ad ogni precedenza e rispetto, sicurezza e stabilità". Così Angelo Bagnasco, presidente della Cei, nella prolusione della sessione invernale del consiglio episcopale permanente.
"Hanno bisogno di un microcosmo completo nei suoi elementi essenziali - aggiunge - dove respirare un preciso respiro: 'I bambini hanno diritto di crescere con un papà e una mamma. La famiglia è un fatto antropologico, non ideologico'".

FAMIGLIA SI LEGITTIMA NELLA NATURA UMANA. "Auspichiamo - prosegue Bagnasco - che nella coscienza collettiva mai venga meno l'identità propria e unica della famiglia che, in quanto soggetto titolare di diritti inviolabili, trova la sua legittimazione nella natura umana e non nel riconoscimento dello Stato. Essa non è, quindi, per la società e per lo Stato, bensì la società e lo Stato sono per la famiglia".

"Sempre più vengono a galla, nel sentire della gente - aggiunge il presidente Cei - l'amore e la convinzione per cui la famiglia, come prevede la nostra Costituzione, è il fondamento e il centro del tessuto sociale, il punto di riferimento, il luogo dove ricevere e dare calore, dove uscire da sé per incontrare l'altro nella bellezza della complementarietà e della responsabilità di nuove vite da generare, amare e crescere. Per questo ogni Stato assume doveri e oneri verso la famiglia fondata sul matrimonio, perché riconosce in lei non solo il proprio futuro, ma anche la propria stabilità e prosperità".

"Sul fronte vitale della famiglia si è accesa una particolare attenzione e un acceso dibattito. È bene ricordare - prosegue Bagnasco - che i Padri costituenti ci hanno consegnato un tesoro preciso, che tutti dobbiamo apprezzare e custodire come il patrimonio più caro e prezioso, coscienti che 'non può esserci confusione tra la famiglia voluta da Dio e ogni altro tipo di unione'".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Inaugurazione di 'Inno alla Bellezza' e anteprima dello spettacolo dell'Albero della vita in ex Area Expo

Expo, Anac manda atti a tre Procure

Evidenziate anomalie nella maggior parte delle 25 procedure analizzate

Brescia, Processo d'appello per Massimo Bossetti

Caso Yara, test dna che inchioda Bossetti valido, analisi irripetibile

Le motivazioni della sentenza con cui i giudici hanno condannato all'ergastolo il muratore di Mapello

Milano, in Centrale camper della Polizia di Stato contro la violenza sulle donne

#QuellaVoltaChe, su Twitter le donne raccontano le molestie subite

L'hashtag è stato lanciato dalla scrittrice Giulia Blasi e sta riunendo i racconti di centinaia di italiane