Giovedì 14 Aprile 2016 - 15:00

Ultrà De Santis in aula: Non capii di aver colpito Ciro Esposito

L'ultras giallorosso ha risposto alle domande del pm e raccontato la sua versione dei fatti

Uno striscione per Ciro Esposito durante Chievo-Napoli

E' stato interrogato stamane nel corso dell'udienza nell'aula bunker di Rebibbia Daniele De Santis, imputato per l'omicidio di Ciro Esposito, avvenuto durante gli scontri che precedettero la finale di Coppa Italia del 2014 tra Napoli e Fiorentina. L'ultras giallorosso ha risposto alle domande del pm e raccontato la sua versione dei fatti: "Ho esploso io i colpi di pistola - ha detto - ma quell'arma non l'ho portata io ce l'aveva un tifoso del Napoli, non però appartenente al gruppo di cui faceva parte Esposito. Ricordo di avere cercato di chiudere il cancello del Ciak Club  ma di non esserci riuscito e di essere stato aggredito da un gruppo di napoletani che mi hanno ferito ad una gamba".

"Nel corso della colluttazione sono stato colpito alla testa dal calcio della pistola che però sono riuscito a strappare dalle mani di chi la possedeva - ha aggiunto De Santis- ricordo che era una persona dal fisico corpulento, ed ho esploso dei colpi ma non ricordo neanche quanti". De Santis, ha aggiunto di "non essersi reso di conto" di aver colpito Ciro, ma solo che c'era una persona a terra. "Penso a Ciro tutti i giorni e mi dispiace per quello che è successo", ha detto De Santis.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

'La battaglia di Irene' - Foto tratta dalla pagina Facebook dell'Associazione Luca Coscioni

'La battaglia di Irene' e l'appello doloroso del marito per l'eutanasia

La donna, morta prima di ottenere il suicidio assistito in Svizzera, è il nuovo volto della campagna promossa dall'associazione Luca Coscioni

Natalia Mesa Bush da Borsalino

Fallita l'azienda Borsalino: respinto concordato Camperio per evitare la bancarotta

Toccherà ora al tribunale e a curatori fallimentari, Stefano Ambrosini e Paola Barisone, decidere come muoversi

Milano, temperature vicine allo zero, persone infreddolite a porta Nuova

Nebbia e gelo: il meteo del 17 e del 18 dicembre

Continuano a scendere le temperature in questo nuovo inizio di settimana