Domenica 24 Luglio 2016 - 08:30

Ultima tappa per il Solar Impulse II: decollato dal Cairo

Il giro del mondo dell'aereo a energia solare si concluderà ad Abu Dhabi

Il Solar Impulse II, aereo a energia solare

Il Solar Impulse II, aereo che funziona totalmente a energia solare, è partito dal Cairo con destinazione Abu Dhabi, per l'ultima tappa con cui completerà il giro del mondo iniziato nel marzo 2015. Con il pilota Bertrand Piccard al comando, si è alzato in volo intorno all'una di notte, come previsto. Volerà per 48 ore, secondo le previsioni degli organizzatori. Il decollo era inizialmente previsto per il 16 luglio, ma è stato ritardato per un malanno di Piccard e poi a causa delle elevate temperature sulla penisola arabica.

Il caldo, hanno spiegato gli organizzatori, riduce la densità dell'aria che, a sua volta, diminuisce quanto maggiore è l'altitudine, quindi l'aereo avrebbe consumato una quantità di energia maggiore rispetto al normale per far funzionare le eliche. Quando atterrerà ad Abu Dhabi, il Solar Impulse II avrà percorso oltre 40mila chilometri, sorvolando dal marzo 2015 mar d'Arabia, India, Birmania, Cine, oceani Pacifico e Atlantico, Stati Uniti, sud dell'Europa e Nordafrica.

Il monoposto, dotato di più di 17mila cellule fotovoltaiche, è costruito in fibra di carbonio e sostenuto da una apertura alare maggiore di quella del Boeing 747, ma pesa come una automobile familiare vuota. La sua velocità di traversata è compresa tra 45 e 90 chilometri all'ora, mentre può raggiungere una quota di volo massima di 8.500 metri di altitudine.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Facebook annual Year in Review data

La svolta fiscale di Facebook: "Pagheremo tasse nei Paesi in cui realizziamo i ricavi"

Da ora in poi i ricavi pubblicitari del social network di Mark Zuckerberg non saranno più interamente contabilizzati nella sede internazionale di Dublino

Il mondo dei robot sempre più vero. A Roma è tempo di Maker Faire

Alla Fiera di Roma, la quinta edizione dell'evento che racconta il futuro attraverso la ricerca attuale. Sette padiglioni da visitare fino a domenica sera

FILE PHOTO: NASA/ESA Hubble Space Telescope image of the barred spiral galaxy NGC 1097 a Seyfert galaxy

Gravity, l'Universo dopo Einstein fra arte e scienza in mostra al Maxxi

A Roma un'esposizione mostra il luogo in cui i mestieri dell'esploratore, dello scienziato e dell'artista si toccano