Giovedì 04 Gennaio 2018 - 15:00

Ufficiale: Mazzarri è il nuovo allenatore del Torino

L'ex tecnico di Inter e Samp prende il posto di Mihajlovic, esonerato dopo la sconfitta in Coppa Italia

Walter Mazzarri è il nuovo allenatore del Torino. L'ex tecnico di Inter e Sampdoria prende il posto di Sinisa Mihajlovic, esonerato questa mattina all'indomani della sconfitta subita contro la Juventus nei quarti di finale di Coppa Italia. Lo comunica la società granata in una nota sul proprio sito ufficiale. "Il Torino Football Club comunica di aver affidato al signor Walter Mazzarri l'incarico di allenatore della Prima Squadra - fa sapere il Toro - Il nuovo tecnico, che il Presidente Urbano Cairo accoglie con il più cordiale benvenuto e con l'augurio di buon lavoro, dirigerà oggi pomeriggio la sessione in programma allo stadio Filadelfia a porte chiuse".

Mazzarri torna così ad allenare in Italia a oltre tre anni dall'esonero all'Inter del novembre 2014. Il tecnico di San Vincenzo è reduce dall'esperienza in Premier League al Watford conclusasi nel giugno scorso al termine di un annata - nonostante il raggiungimento della salvezza - fatta di alti e bassi.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Atalanta - Torino

EuroAtalanta va: battuto Toro, Milan scavalcato al sesto posto

Successo preziosissimo e meritato per la banda Gasperini, che passa in vantaggio con Freuler, subisce il pari granata di Ljajic e trova il gol-vittoria con Gosens

Torino vs Milan 1-1

De Silvestri replica a Bonaventura: Toro-Milan 1-1, Belotti sbaglia rigore

I granata infatti perdono una buona occasione per avvicinarsi al gruppetto delle squadre in lotta per l'Europa League mentre i rossoneri prolungano il digiuno di successi

Chievo - Torino

Serie A, Chievo-Toro a reti inviolate: Mazzarri manca il poker

I lanciatissimi granata, reduci dall'impresa sull'Inter, rallentano la già difficile rincorsa all'Europa

Santa Messa a Superga in ricordo del Grande Torino

Morto Sauro Tomà, ultimo sopravvissuto del Grande Torino

Il difensore classe 1925 non prese parte alla tragica trasferta di Lisbona perché si era infortunato al ginocchio