Giovedì 25 Agosto 2016 - 15:00

Uefa, il pallonetto di Messi alla Roma è il miglior gol del 2016

Parata più bella quella del portiere dell'Ungheria Gabor Kiraly contro il Belgio a Euro2016

Uefa, il pallonetto di Messi alla Roma è il miglior gol del 2016

Il gol in pallonetto segnato da Lionel Messi contro la Roma lo scorso 24 novembre al Camp Nou in Champions League è stato scelto dalla Uefa come il più bello della passata stagione. Nel sondaggio lanciato sul sito dell'Uefa, il fuoriclasse argentino ha ricevuto il 34% dei voti. Alle spalle della Pulce la rete realizzata dal giocare di futsal portoghese Ricardinho (13%) contro la Serbia negli Europei di calcio a 5 e il gol in rovesciata dello svizzero ex Inter Xherdan Shaqiri (11%) segnato agli Europei negli ottavi di finale contro la Polonia.

Sotto il 10% delle preferenze la rete di Hamsik in Slovacchia-Russia a Euro 2016 (85), di Stephan Lichtsteiner in Juve-Borussia Moenchengladbach (55) di Champions, di Juan Cuadrado in Bayern Monaco-Juve sempre in Champions (5%) e di Gonzalo Higuain in Napoli-Legia Varsavia di Europa League (1%).

Come migliore parata della stagione è stata invece votata quella del 40enne portiere dell'Ungheria Gabor Kiraly contro il Belgio a Euro 2016 con il 35% dei voti, alle spalle del magiaro il russo Akinfeev Igor in Inghilterra-Russia e Gigi Buffon in Italia-Germania entrambi con il 14%.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Forbes: La Juventus tra i top 10 club di maggior valore al mondo

Forbes: La Juventus tra i top 10 club di maggior valore al mondo

Il Milan è 12° con 825 milioni, l'Inter 16/a con 559, la Roma è 18/a con 508 e il Napoli 19° con 396

Boniek: Juve superiore in campionato, ma no in Champions

Boniek: Juve superiore in campionato, ma no in Champions

"Sono favorevole all'allargamento del Mondiale", ha detto l'ex campione

LE PAGELLE Fiorentina-Juve: brilla Chiesa, spento Dybala

LE PAGELLE Fiorentina-Juve: brilla Chiesa, spento Dybala

Tra i bianconeri Khedira un corpo estraneo. Kalinic sugli scudi per i viola