Venerdì 12 Febbraio 2016 - 09:45

Ue, Schulz: Renzi fa bene a suonare allarme, rigore non basta più

Oggi previsto l'incontro con il presidente del consiglio italiano

Martin Schulz

Matteo Renzi? "Non è né guastatore, né profeta: è un capo di governo che parla chiaro, con idee chiare e un forte istinto politico. L'Europa ha bisogno di uno slancio in avanti perché lo status quo non è sostenibile. A volte, per avanzare, più che di piccoli passi si ha bisogno di una spinta". Lo dice il presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz che oggi incontra il premier. "Credo che il rigore da solo non porti da nessuna parte - aggiunge -  Le regole esistenti sono state create e rafforzate per garantire una fiducia reciproca tra i membri della zona euro quando, durante la crisi, la fiducia stava evaporando. Ma all'interno del quadro economico bisogna definire ora una politica comune che sia capace di controbilanciare i cicli economici, rilanciare investimenti e dare maggior peso e forza alla zona euro". Renzi, sostiene, "ha ragione a suonare la campana d'allarme. La crescita deve rafforzarsi ed essere in grado di creare lavoro. Certo le finanze devono essere in ordine perché la crescita sia sostenibile e non dopata. Ma il rapporto deficit pil è fatto di numeratore e denominatore. L'Unione europea deve assicurarsi che il denominatore, cioè il prodotto interno lordo, cresca: per troppo tempo ha guardato solo al numeratore".
 

PRIMARIE PER LEADER COMMISSIONE "Con la mia candidatura alla Presidenza della Commissione nelle ultime elezioni, il Pse ha forzato gli altri partiti europei a seguire la nostra logica di europeizzazione del confronto politico. Dal processo degli 'Spitzenkandidat', cioè dei candidati che ogni partito presenta per il posto di presidente della Commissione, non si tornerà indietro" ha detto Schulz in una intervista a Repubblica.  Quanto alla proposta di Renzi di fare le primarie per designare il candidato, "Con la sua idea Matteo ha aperto una riflessione sulla selezione della prossima leadership - commenta - e sicuramente l'obiettivo è avere una competizione ancora più forte ed europea tra candidati. Il Parlamento europeo ha anche proposto una riforma della legge elettorale che include la creazione di una circoscrizione paneuropea. Le idee non mancano.
Mettiamoci al lavoro per metterle in pratica".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Messico, rapper confessa: "Ho sciolto nell'acido tre studenti scomparsi"

Il cantante ha ammesso di essere stato assoldato dal cartello di Jalisco Nuova Generazione

Caso Alfie Evans, il padre incontra i medici per riportare il piccolo a casa

Alfie, il papà: "Mio figlio è ostaggio dell'ospedale. Grazie Italia, vi amiamo"

L'appello di Tom Evans al Papa: "Venga qui per rendersi conto. È ingiusto quello che stiamo subendo". Previsto incontro con i medici per discutere del ritorno a casa

Preso dopo 40 anni il serial killer della California. Era un poliziotto

Catturato il responsabile di una serie di omicidi e stupri avvenuti negli anni '70 e '80 nell'area di Sacramento. Joseph De Angelo, 72 anni, incastrato dal Dna

Washington: Macron al Congresso Usa

Macron a Congresso Usa: "Sì multilateralismo, mai armi nucleari a Iran"

Il presidente ha rimarcato l'amicizia franco-americana, gli "ideali e valori comuni", ringraziando Trump per il "forte simbolo" dell'invito alla Francia nella "prima visita di Stato"