Giovedì 04 Febbraio 2016 - 11:30

Ue, Moscovici: Eurozona resiste a nuove sfide, ma restare vigili

"Quest'inverno l'economia europea sta fronteggiando con successo nuove sfide, grazie anche al tasso di cambio dell'euro e alla discesa del prezzo del petrolio e dei tassi di interesse" ha sottolineato il Commissario Ue

Pierre Moscovici

 L'economia europea sta affrontando "con successo" una serie di "nuove sfide", ma "la debolezza della congiuntura internazionale costituisce un rischio" su cui bisogna restare "estremamente vigili". Lo ha detto il commissario Ue agli Affari economici, Pierre Moscovici, presentando le previsioni d'inverno di Bruxelles. "Quest'inverno - ha affermato - l'economia europea sta fronteggiando con successo nuove sfide, grazie anche al tasso di cambio dell'euro e alla discesa del prezzo del petrolio e dei tassi di interesse". "Tuttavia - ha proseguito Moscovici - la debolezza della congiuntura internazionale costituisce un rischio: per questo è necessario essere estremamente vigili. Dobbiamo impegnarci ulteriormente per rafforzare gli investimenti, aumentare la nostra competitività in maniera intelligente e completare il lavoro di risanamento delle finanze pubbliche2.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ultimo elettrizzante appuntamento con la Porsche Carrera Cup Italia 2017

All’Autodromo di Monza due emozionanti giornate di gare in diretta su Eurosport 2 e DMAX

Mp & Silva, Seamus O'Brien nominato Presidente e CEO del gruppo

La media company leader nella distribuzione di diritti sportivi a livello globale annuncia nuove nomine

Il Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco al Meeting di CL Comunione e Liberazione

Bankitalia, per Visco più vicina la riconferma

Difficile che Mattarella e Gentiloni vogliano darla vinta a Renzi nominando un nuovo inquilino di via Nazionale

Crisi Alitalia - Aerei Alitalia atterrano e decollano dall'aeroporto di Fiumicino

Alitalia chiede nuova cassa integrazione per 1.800 dipendenti

Coinvolti 100 comandanti, 90 piloti, 380 assistenti di volo e 1.230 personale di terra