Martedì 12 Aprile 2016 - 14:30

Ue: Molto preoccupati per annuncio della barriera al Brennero

La Commissione europea si è detta 'molto preoccupata' per l'annuncio dell'Austria di voler costruire una barriera al Brennero dal 1 giugno

Migranti, l'Austria blinda il Brennero e gli altri valichi di frontiera

La Commissione europea si è detta 'molto preoccupata' per l'annuncio dell'Austria di voler costruire una barriera al Brennero dal 1 giugno. "Abbiamo visto solo annunci stampa, ma se questi piani si concretizzeranno dovremo valutarli molto seriamente" per le conseguenze sulla libera circolazione, ha dichiarato la portavoce del Commissario Ue Dimitris Avramopoulos, Natasha Bertaud. Avramopoulos avrà oggi una conversazione con la ministra austriaca degli Interni, Johanna Mikl-Leitner, sulla questione.
 

Bertaud inoltre aggiunge che "non ci sono prove di una deviazione dei flussi di migranti dalla Grecia all'Italia" usati dall'Austria per giustificare i lavori al Brennero, ma sono stati osservati "15mila arrivi in Italia dalla Libia dall'inizio dell'anno". La commissione ricorda che le "reintroduzioni dei controlli alle frontiere interne devono essere eccezionali e temporanee".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Disney lavora a possibile offerta per acquisire Twitter

Disney lavora a possibile offerta per acquisire Twitter

Anche Salesforce.com starebbe lavorando a un'offerta, assieme con Bank of America

Terrorismo, Ue: Attacchi con armi chimiche sono possibili

Terrorismo, Ue: Attacchi con armi chimiche sono possibili

de Kerchove: E' necessario studiare i "nuovi modus operandi" dei jihadisti

Uomo spara in un supermercato ad ovest di Parigi: due feriti

Uomo spara in un supermercato ad ovest di Parigi: due feriti

E' accaduto nel sobborgo parigino di Port-Marly. Procura: No terrorismo

Referendum Svizzera, ministro a Gentiloni: No conseguenze ora

Referendum in Ticino, Gentiloni: Ostacolo a intesa Ue-Svizzera

Gli elvetici avvertono il ministro: Non ci saranno ripercussioni immediate sui lavoratori frontalieri italiani